Cucina dal mondo: Laos

  • Paola Montonati

laos cucina pixa foto Dalla lontana Asia, ricette davvero insolite, ma che ci incuriosiscono…

La cucina laotiana affonda le sue radici nella tradizione culinaria francese, elemento principale è il riso e ingredienti freschi tra cui verdure, pesce, pollo, anatra, maiale, manzo o bufalo.

Il succo di lime, la citronella e il coriandolo fresco conferiscono al cibo un aroma pungente, per salare le pietanze vengono utilizzati vari preparati a base di pesce fermentato, oltre al peperoncino, l’aglio, la menta, le arachidi macinate, il succo di tamarindo, lo zenzero e il latte di cocco.

I piatti


I piatti sono accompagnati da un contorno di lattuga, menta, coriandolo, germogli di mung, lime o basilico, infatti si usa prendere una foglia di lattuga e la si riempie con gli altri ingredienti formando un involtino.

Tra i piatti tipici si possono assaggiare il Laap, con carne spezzettata, generalmente pollo o anatra, dove la carne è mischiata con chicchi di riso fritti e schiacciati, solitamente accompagnato da verdure crude e riso bollito;

Ma si possono gustare anche il Tam Mak Houng, un’insalata di papaya cruda a pezzi, zucchero e arachidi, il tutto fermentato con salsa di pesce e succo di lime, che può essere molto speziata, e il Som moo, salsiccia  di maiale, che si presenta in diversi modi, ricavata dalla carne cruda.

La salsiccia al barbecue, servita in stile vietnamita, è molto popolare nel Laos, dove è conosciuta come Naem Nuang, con riso, molte erbe, verdure, lattuga e una salsa, oltre al
Foe, una minestra che si può trovare dappertutto nel paese.

Le bevande 

Ci sono due principali bevande alcoliche laotiane, entrambe ricavate dal riso, il Lao Hai, che significa vaso di alcol, servito in un vaso di terra e comunemente bevuto con  cannucce, nelle occasioni di festa, e il Lao Lao,  un whisky di riso, chiamato anche l’alcol bianco, in genere bevuto liscio, accompagnato da un bicchierino di acqua naturale.

Negli ultimi anni inoltre, la birra di produzione statale Beerlao è diventata molto nota nel paese e sta incrementando la sua notorietà anche a livello internazionale.

Il caffè laotiano è chiamato Pakxong e viene coltivato nell’altopiano di Boleven, dove di solito è bevuto in un bicchiere di vetro, con sopra uno strato di latte condensato e seguito da un liquore di the verde.

La maniera di mangiare tradizionale del Laos prevede di essere seduti su una stuoia rossa stesa sul pavimento di legno intorno ad un piano leggermente rialzato chiamato ka toke, ma al giorno d’oggi però, mangiare su un ka toke è l’eccezione alla regola, in una tradizione mantenuta sopratutto dai monaci.
I piatti in Laos non sono mangiati in sequenza, la minestra è infatti sorseggiata come accompagnamento  durante l’intero pasto e le bevande invece, inclusa l’acqua, non sono previste a tavola.

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it