Cucina dal mondo: Irlanda

  • Paola Montonati

cucina irlandaLa cucina dell’Irlanda, ricca e piena di sapori, ha mille piatti da scoprire e degustare…

Cavoli e bacon, Irish Stew, Dublin Coddle, Seafood, Colcannon, Cruibins, Pudding e Soda Bread, il pane locale, sono le prelibatezze da assaggiare durante una visita in Irlanda.

La colazione, detta Irish Breakfast o Full Irish Breakfast, come colazione della domenica o delle festività, è un vero e proprio pranzo.

Si comincia con il bacon a fette passando per salsicce, uova, pane tostato, tè e succo d’arancia, ma c’è anche il pudding nero o bianco, un pomodoro a fette appena passato in padella e del brown bread, cioò pane nero, oppure il soda bread.

Una tazza di tè o caffè si beve con del pane tostato, un pizzico di marmellata e cereali.

Gli antipasti nella cultura culinaria d’Irlanda sono a base di ostriche provenienti da Galway, da gustare con pane nero e un boccale di birra Guinness, seguite da scampi della baia di Dublino e cozze in salsa, ma c’è anche il salmone affumicato tagliato a tocchetti o una fettina di prosciutto cotto proveniente da Limerick, con salsicce di manzo affumicato, aringhe, anguille, trote e del burro salato.

I piatti principali della tradizione sono zuppe e pietanze semplici, come la Lamb Soup, cioè agnello e montone cucinati con verdure, servita con larghe fette di pane imburrato, e la Cockle Soup, preparata con molluschi in brodo con sedano.

Da non perdere è il Colcannon, uno sformato a base di patate lessate, schiacciate e successivamente amalgamate con burro e sale a cavoli o verza lessati, o il Bacon Broth, una minestra di verdure con orzo e pancetta affumicata.

L’angus irlandese è una bistecca da servire con un po’ di burro e contorni vari, oppure fatta al forno con patate e insalata, mentre il Manzo alla Guinness è molto amato per via del sapore imposto dalla stout, come il Cabbage and Bacon, con senape e soia.

Durante il periodo della caccia, si mangia il tacchino arrosto ripieno accompagnato dal prosciutto glassato o Glazed Ham, e salsa di ribes rosso. come anche lo Irish Stew, i Cribins, degli zampetti bolliti, affettati, impanati e fritti, il Cullar and Cabbage, un rotolo di pancetta al forno, il Dublin Coddle, strati di bacon, salsicce, patate e cipolle stufate e la testa del maiale bollita e cotta alla griglia.

In Irlanda per chi ama il pesce fresco ci sono i lucci, che prediligono le acque fredde del fiume Shannon, le trote ambite come lo stoccafisso, semplicemente bollito, i tranci di salmone fresco, le sogliole di Dover, che in Irlanda si chiamano Black, i filetti alla pescatrice e il merluzzo fritti, il comunissimo fish and chips e i crostacei, cioè scampi, astici e aragoste del Connemara.

I dessert sono preparati con salsa di whiskey o di frutti di bosco, come i Plum Pudding, confezionati con mollica di pane, zucchero, mandorle, uvette, polpa di mele cotte e uova e gli Scones sono degli ottimi dolcetti, che possono accompagnare il tè, oltre a prelibatezze con uvetta, pezzetti di cioccolato, frutta secca, mirtilli, frutti di bosco e anche nella versione salata farciti con olive, pomodori o formaggio.

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it