Cucina dal mondo: Birmania

  • Paola Montonati

cucina birmania Una cucina che, negli ultimi anni, si è fatta conoscere anche nel centro storico di Milano…

Ancora poco diffusa a livello internazionale, la cucina birmana unisce in se l’aspro, il salato, l’amaro e un pizzico di piccante.

Tutto ciò è legato alla cultura della Birmania, terra di migrazioni e di diverse etnie, e dell’innata creatività di questo popolo, in grado di trasformare anche un insieme d’ingredienti di per sé banale in qualcosa di gradevole.

Riti e tradizioni sono molto seguiti in Birmania, ed è per questo che gli anziani hanno un posto privilegiato a tavola e sono serviti per primi e, se non sono presenti, è messa da parte una cucchiaiata di riso in segno di rispetto.

I piatti BIRMANI

La Birmania che ha favorito la coltivazione di molte varietà di frutta e verdura, spesso usate come ingredienti di un piatto principale o come contorni.

Grande ingrediente di ogni cucina asiatica, il riso è presente anche sulle tavole birmane, spesso usato come accompagnamento al posto del pane, ed è chiamato T’ămìn.

Il pesce è un altro ingrediente molto usato, sia di mare che di acqua dolce e in alcune zone costiere, come Ngapali o Ngwe Saung, oppure nei villaggi del lago Inle,  è possibile mangiare pesce freschissimo.

Una pietanza molto conosciuta è il Lephet Tokhe, un’insalata a base di foglie di tè fermentate, semi di sesamo, aglio, arachidi, piselli e fagioli fritti e un altro piatto immancabile è il Mohinga, una zuppa di spaghetti di riso in brodo di pesce, in genere insaporito con cipolle, aglio, zenzero, citronella ed erbe aromatiche e servito con noodle e uova bollite.

Un mix di vari ingredienti tipici di diverse regioni è la ricetta degli Shan Noodles, una gustosa insalata di sottili noodles di riso, spesso serviti con curry di pollo e originari dello Shan, la parte orientale della Birmania.

Proveniente dalla zona del lago Inle, l’Htamin Jin è un piatto di riso, fresco o fermentato, con pesce bollito, pomodori e patate, come anche i samosa, degli snack a base di pane fritto a forma triangolare ripieno di patate, curcuma e spesso fagioli originari dell’India.

Una ricetta indiana diffusa in Birmania è il pane Chapati, preparato per strada da donne che lo impastano e arrotolano per poi cuocerlo sulle griglie apposite ed è un ottimo accompagnamento per il curry di verdura o il daal.

Il curry birmano è meno piccante rispetto alle ricette di altri paesi asiatici ed è servito accompagnato da riso, zuppa o brodo, verdure e spezie.

Anche in Birmania le bancarelle di street food sono diffusissime, e propongono pancake di banana, abbondanti porzioni di riso pilaf o zuppe di foglie di tamarindo e svariati contorni di verdure, oltre a gustosi snacks dolci o salati, come le torte di riso alla cannella o le samosa.

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it