• Home
  • Storia
  • Vivere i fiori: Iris Simbolo di saggezza

Vivere i fiori: Iris Simbolo di saggezza

  • Paola Montonati

iris 1L’iris, che fiorisce proprio in primavera nei giardini, con colori, sfumature e striature differenti, ha un nome che deriva dal greco e richiama l’arcobaleno e la mitologia.

Fin dall’antichità l’iris è usato come pianta ornamentale e medicinale, oltre che per la realizzazione di profumi.

Gli iris sono disponibili in mille colori diversi, di cui il più noto è l’iris blu profondo,  e sono coltivati in ogni parte del mondo sia in giardino che in vaso, soprattutto nei colori blu, bianco e giallo.

Le leggende legate all’iris risalgono all’antica Grecia, quando la dea Iris, messaggera degli dei e personificazione dell’arcobaleno, era il collegamento tra cielo e terra, per la comunicazione tra l’umanità e l’Olimpo, con un forte legame al dio Zeus e alla dea Era. Gli Egizi attribuivano all’iris virtù magiche, e spesso raffigurazioni di questi fiori sono visibili tra i reperti archeologici.

Durante il Medioevo l’iris fu un simbolo della monarchia francese.

Secondo il colore e della zona del mondo, gli iris hanno vari significati, ad esempio, l’iris blu o viola scuro è simbolo di nobiltà, l’iris giallo esprime passione ed è anche il fiore legato al 25esimo anniversario di matrimonio e come promessa d’amore eterno.

Oggi in Nord America l’iris è il simbolo dello Stato del Tennessee ed è nello stemma della città di New Orleans, mentre un iris giallo stilizzato è il simbolo di Bruxelles.

L’iris bianco simboleggia purezza e gentilezza, quello viola denota saggezza.

In Giappone si crede che l’iris possa purificare il corpo e proteggere la casa e la famiglia dalle malattie e dalla negatività, mentre in Cina l’iris è associato alle farfalle, poiché i petali leggeri di questo fiore ricordano le loro ali.

L’iris è anche un simbolo di fiducia, sincerità e saggezza ed è il trionfo della verità e il simbolo di un messaggio positivo, oltre che di speranza, coraggio e ammirazione.

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964