• Storia
  • Vivere i fiori: La rosa, regina dei fiori
  • Storia
  • Vivere i fiori: La rosa, regina dei fiori

Vivere i fiori: La rosa, regina dei fiori

rosa 1La rosa è il fiore più cantato e nominato nelle opere di poeti e scrittori, la troviamo anche nell’Antico Testamento, e in Omero che canta di Aurora, la dea del mattino, che a ogni alba dipinge il mondo con “dita di rosa”.

Nel mondo greco, la rosa era considerata il simbolo di Venere, dea della bellezza e dell'amore e si diceva che il colore originario del fiore fosse il bianco e che fu la dea, feritasi per soccorrere Adone, a renderlo rosso con il suo sangue.

Per i Romani, il fiore era legato alla dea degli inferi, Ecate, rappresentata con il capo cinto da rose a cinque petali.

Nel Medioevo, era considerata simbolo di purezza, come attributo delle vergini e dei Santi, e di riservatezza, poiché una rosa stilizzata a cinque petali ornava spesso i confessionali con la scritta sub rosa, per indicare discrezione e silenzio.

A causa delle sue origini la rosa è il simbolo di amore e passione, ma è anche figura di grazia e di perfezione, ammirazione e devozione, emblema sacro di riservatezza, rigenerazione e trascendenza, è l'attributo della spiritualità, degli aneliti superiori.

Una rosa è vista come il simbolo dell'amore a prima vista ma anche della persistenza del sentimento amoroso, due rose promettono un'unione durevole, sono speranza di fidanzamento o matrimonio, di affetto continuo.

Tre rose sono regalate tradizionalmente per celebrare un mese d'amore e rappresentano il legame tra una giovane coppia, sei rose trasmettono un messaggio di mancanza, sette rose si regalano se c'è infatuazione, dieci rose attestano una relazione perfetta.

Invece tredici rose sono messaggio d'amicizia, una dozzina è richiesta di legarsi sentimentalmente per tutta la vita, due dozzine dichiarano la propria appartenenza alla persona amata, venticinque rose presentano le congratulazioni.

Anche secondo il colore dei petali, la rosa esprime emozioni e significati diversi, ad esempio la rosa color carne simboleggia apprezzamento, gratitudine, ammirazione e felicità, si regala quando si prova un amore innocente.

La rosa bianca rappresenta purezza, lealtà, rispetto, mentre donare rose dalla corolla sfumata dal bianco al verde è il migliore augurio per una vita prospera o per una guarigione, perché quel colore è simbolo di pace, fertilità e tranquillità.

La rosa gialla, in epoca vittoriana esprimeva infedeltà, mentre nella cultura moderna rappresenta l'amicizia e l'esuberanza oppure, se giallo pallido, esprime titubanza e chiede conferme.

La rosa arancione trasmette energia, entusiasmo, fervore, quello color pesca è invece simbolo di modestia ma esprime ottimismo per il futuro.

La rosa rossa è messaggera di un amore travolgente, passionale, invece quello rossa scurissimo, tendente al nero, segnala la fine del sentimento o l'aspirazione a un cambiamento.

Invece la rosa blu, non presente in natura, è l'irraggiungibile, il mistero, ma anche la speranza di nuove possibilità.

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.