Il Pavese tra le due guerre: La torta Paradiso

  • Paola Montonati

certosa pavia estateLa torta Paradiso è uno dei dolci italiani più semplici e amati, simbolo di Pavia e della sua provincia, ma qual è la sua storia, dov’ è nata e perché si chiama proprio così?

Una leggenda racconta che un  frate erborista della Certosa di Pavia, in cerca di erbe per i propri decotti e rimedi medicinali, era piuttosto avvezzo a violare la Regola dei religiosi, infatti allora ai frati non era permesso uscire dalla Certosa, né varcare il recinto.

Durante una delle sue escursioni alla ricerca di erbe, il frate incontrò una giovane sposina originaria di Parona, un comune della Lomellina, che gli fece assaggiare la torta.

Trovando il dolce delizioso, il frate scappò dalla Certosa per farsi dare la ricetta, ma il priore si era accorto che uno dei suoi frati non rispettava la Regola, così lo rinchiuse nel monastero.

Per fortuna il frate era riuscito ad ottenere la ricetta e, per ricordare la fanciulla, si dedicò alla preparazione della torta.

I confratelli rimasero così colpiti dalla bontà della torta che non riuscirono a resisterle, ribattezzandola torta Paradiso.

Più avanti, nel 1878, la ricetta venne codificata da Enrico Vigoni, proprietario di una pasticceria di Pavia, e in poco tempo si diffuse in tutta Italia, conquistando i palati di migliaia di persone.

Il primo negozio con nome Vigoni venne aperto, di fronte all’ingresso principale dell’Università di Pavia in Strada Nuova, dal giovane  Enrico Vigoni nel 1878,  desideroso di mettere alla prova il suo ingegno e la sua creatività.

Dall’instancabile impegno del giovane pasticciere nacque in poco tempo una torta speciale, friabile e squisita, tanto che quando una cliente la definì Torta del Paradiso  quello divenne il nome del nuovo dolce, segnando l’enorme successo di Enrico Vigoni.

La Torta Paradiso Vigoni, conosciuta come il dolce tipico di Pavia, ha mantenuto  fino ai giorni nostri il gusto e la qualità artigianale che le valsero la medaglia d’oro all’esposizione internazionale del 1906, che si tenne a Milano.

La torta Paradiso e la torta Margherita, altro dolce pavese, ma dalle origini contadine, sono state messe a confronto nel corso degli anni.

Infatti entrambe le torte sono a pasta soffice e si prestano benissimo ad accompagnare la prima colazione, il tè del pomeriggio o, semplicemente, la merenda.

Ma la vera  differenza tre le due torte è legate a come si comincia a cucinarle, infatti si può partire sbattendo burro e zucchero nel caso della torta Paradiso o sbattendo le uova con lo zucchero nel caso della torta Margherita.

Entrambe i dolci non hanno lievito, ma restano davvero soffici e leggere e si servono con un abbondante spolverata di zucchero a velo. 

La torta Paradiso in realtà è una quattro quarti, cioè un classico dolce francese che prende questo nome dalle perfette proporzioni tra gli ingredienti, che prevedono una uguale quantità tra  zucchero, burro, farine, uova.

Negli anni molti sono i premi che la Torta Vigoni ha ottenuto, l’ultimo in ordine di tempo all’Expo dei Sapori del 2003.

Inoltre  fa parte dell’elenco dei prodotti tipici agroalimentari della regione Lombardia con la denominazione di Torta del Paradiso e il  sinonimo di Tùrta Vigon.

Negli anni le tecniche di lavorazione della Vigoni si sono adattate al passare del tempo e alle nuove norme, ma l’attenzione verso il prodotto di alta qualità da sempre caratterizza i dolci del negozio pavese.

L’attenzione per la qualità in Vigoni  parte dall’accurata selezione delle materie prime, di primissima scelta, poi successivamente lavorate da pasticceri, formati per un lungo periodo all’interno del laboratorio Vigoni, dove i giovani  apprendono le conoscenze accumulate in più di un secolo di attività dal negozio.

Inoltre la Pasticceria Vigoni, oltre alla leggendaria Torta Paradiso, propone varie tipologie di prodotto dolciario, dal cioccolato al gelato, privilegiando i prodotti di produzione propria ai prodotti di terzi.

Oggi il marchio di Vigoni ha attualmente tre punti vendita collocati a Pavia, di cui il principale è parte della lista dei locali storico d’Italia nonché un locale storico di rilievo regionale riconosciuto dalla regione Lombardia.

Uno di questi eleganti negozi si trova nella leggendaria Piazza della Minerva, a pochi passi dalla Stazione di Pavia e, con la sua raffinata proposta culinaria, racconta la storia della più antica pasticceria della città dei Longobardi.                                                                                                                

Pin It

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it