Via del Mare: Lungo la Val Borbera

  • Paola Montonati

val borbera 1Per domenica 11 settembre, l’associazione pavese Via del Mare proporrà un itinerario panoramico nel cuore roccioso della Val Borbera.

Sarà un percorso molto impegnativo, soprattutto nel primo tratto, per il dislivello di circa 400 metri e per alcuni passaggi esposti sulle rocce di puddinga, con corde fisse e passerelle in legno, ma le fatiche verranno ripagate dall’eccezionale bellezza e particolarità del paesaggio attraversato, il tutto per 5 ore e 10 km tra andata e ritorno.

Dopo il ritrovo a Gropello Cairoli nel parcheggio di fronte al casello autostradale sulla Milano-Genova alle 8 o nel parcheggio di fronte al casello di Casei Gerola alle 8.30, si risalirà la Val Borbera lungo la strada provinciale SP 140, per poi arrivare al piazzale antistante la stele di Pertuso, che ricorda il sacrificio dei partigiani della Divisione Pinan Cichero durante il periodo della Resistenza, dove si potrà parcheggiare l’auto.

Attraversata la provinciale s’imboccherà una stradina che scende verso il torrente e subito si arriverà al ponticello sul Borbera, poi si dovrà superare un breve tratto, un poco esposto, ma attrezzato con passerelle in legno e corde fisse, mentre sulla sinistra ci sono una serie di ripidi tornantiche che salgono decisamente sulla puddinga, la caratteristica formazione rocciosa della zona, tra orniello, lantana e ligustro.

La fatica della salita sarà ampiamente compensata dagli scorci panoramici che diventeranno sempre più ampi e affascinanti, mostrando tutta la bellezza delle strette di Pertuso e del primo tratto della Val Borbera.

Continuando a salire tra roverella e carpino nero si affonderanno brevi tratti rocciosi, dove nuovamente si dovranno usare le corde fisse e si arriverà sulla cresta principale, dove sarà possibile vedere il panorama dei sottostanti paesi di Cantalupo e Rocchetta, del corso del Borbera che attraversa tutta la valle e delle principali cime di questo tratto di Appennino.

Proseguendo lungo il Costone della Ripa fra boschetti e spazi aperti, ricchi del profumo del timo, si arriverà alla Croce degli Alpini che si affaccia dalla cresta sul territorio sottostante.

Dopo una sosta per apprezzare il panorama, si riprenderà il cammino in lieve discesa, incontrando altri brevi tratti attrezzati, oltre a passare attraverso boschetti di roverella alternata a carpino nero, ciliegio e nocciolo, mentre nelle radure è presente il ginepro.

Si arriverà alla Selletta del Monte Cravasana, da dove si snoda sulla sinistra il sentiero 255 che permetterà ai camminatori di scendere a Pagliaro Inferiore, sulle sponde del Borbera, per poi, con un percorso sostanzialmente pianeggiante, ritornare Pertuso seguendo il greto del torrente, nelle cui acque verde-azzurre si potrà trovare rinfresco.

Per partecipare all'escursione sarà necessario indossare abbigliamento da trekking estivo, oltre a portare il costume da bagno e un asciugamano per il bagno nel Borbera, il pranzo al sacco, una borraccia e i bastoncini da trekking.

Per i soci AVM la partecipazione vedrà un contributo minimo di 5 euro, per i non soci adulti un contributo minimo di 10, per i non soci bimbi sotto i 10 anni un contributo minimo di 6.

Per iscriversi scrivere a info@viadelmare.pv.it oppure telefonare al numero 388/1274264.

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it