Rassegna Letteraria 2021 a Vigevano

  • Paola Montonati

galeotto libro vigevanoUna rassegna, nel cuore di Vigevano, che illustra la letteratura di ieri e oggi, presso il grande Castello Sforzesco…

Sarà Massimo Recalcati, con la lectio magistralis A libro aperto, a inaugurare la Rassegna Letteraria Galeotto fu il libro che si tiene a Vigevano dal 13 al 17 ottobre nella Cavallerizza del Castello Sforzesco.

Gli ospiti della ventesima edizione sono Stefania Auci con il successo della saga su Casa Florio, Carlo Cottarelli che parlerà dell'Economia che verrà, Alessia Gazzola con Il ritorno di Alice Allevi, Lilli Gruber con un incontro su Martha Gellhorn, la reporter e la guerra, alla quale ha dedicato il suo nuovo libro, Gad Lerner & Laura Gnocchi con un intervento su Resistenza e memoria, Marco Malvaldi con 'Galeotto fu…il BarLume!', Antonio Manzini con Rocco Schiavone fa 10.

Da non perdere sono anche Luca Bizzarri, Gabriella Genisi, Mariolina Venezia e Alice Scalas Bianco, che chiuderà la rassegna, oltre a numerosi giornalisti che dialogheranno con gli autori, come Paolo Armelli, Mario De Santis, Mauro Meazza, Roberta Scorranese e Alessandra Tedesco.

l'idea della rassegna 


Galeotto fu il libro, con la direzione artistica del critico letterario e professore universitario Ermanno Paccagnini, trae ispirazione dal famoso verso di Dante Alighieri dal canto V dell'Inferno.

Infatti nel cerchio dei lussuriosi, Francesca da Rimini racconta a Dante la storia della sua passione adultera per Paolo Malatesta, scoppiata mentre i due stavano leggendo  il passo di un romanzo cavalleresco in cui la regina Ginevra, sposa di re Artù, veniva baciata dal cavaliere Lancillotto e il bacio adultero dei due personaggi stimola i lettori a imitarlo.

Per questo Francesca afferma che il romanzo cavalleresco è stato Galeotto tra lei e Paolo, infatti Galeotto (Galehaut) era il siniscalco della regina che nel ciclo bretone faceva da vero e proprio mezzano tra Lancillotto e quest'ultima ed poi fu il testimone dell'amore tra i due.

Secondo le regole dell'amor cortese il bacio della dama era infatti un’investitura, che accoglieva il cavaliere al servizio della donna, per cui doveva essere formalizzata con la presenza necessaria di testimoni, come gli altri rituali di stampo feudale.

L'affermazione di Francesca è una condanna della letteratura cavalleresca che, secondo Dante, accende le fantasie e può portare alla perdizione, ma ammonisce anche il poeta stesso, che in gioventù aveva aderito alla poesia amorosa con il dolce stil novo.

Il libro che nel famoso racconto di Paolo e Francesca è messaggero d'amore, ora è il tramite per raccontare le emozioni umane e storie, reali e immaginarie e crea legami fra forme espressive diverse come il cinema o la televisione, l'arte e il teatro.

Inoltre, nonostante il persistere dei protocolli necessari per accedere in presenza agli eventi, tutti gratuiti, continuano le dirette digitali e ritorna anche il programma del Fuori Rassegna.

 

Tutte le informazioni sugli eventi sono sul sito rassegnaletterariavigevano.it. 

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it