Pavia: la grande arte al cinema

  • Paola Montonati

grande arte 1Dal 23 aprile fino al 14 maggio, le sale del cinema Politeama di Pavia ospiteranno la rassegna La Grande arte al cinema, che con una serie di prestigiosi documentari di tutto il mondo cercherà di raccontare la storia dell’arte in un modo nuovo e originale, grazie anche alla collaborazione con esperti d’arte dei Musei Civici di Pavia, che introdurranno ogni appuntamento.

“I più importanti musei del mondo e i grandi maestri che hanno segnato la storia dell’arte, raccontati dal cinema: la rassegna La Grande Arte al Cinema si propone come un’interessante novità” dice Giacomo Galazzo, Assessore alla Cultura del Comune di Pavia è un modo differente di conoscere l’arte, assumendo una prospettiva inedita. I cinque documentari, che verranno proiettati tra aprile e maggio al Politeama,saranno introdotti da uno storico dell’arte in grado di creare, con un linguaggio semplice e comprensibile a tutti, un legame anche con il territorio di Pavia. Per questo la rassegna si rivolge ad appassionati ma anche a semplici curiosi, ed è ulteriore testimonianza di come la nuova gestione del Teatro Fraschini costituisca realmente una forte opportunità di arricchimento della vita culturale della città”.

Mentre Fabrizia Ghisolfi Cupella, Vice Presidente Vicario della Fondazione Fraschini, spiega che ”La Fondazione Teatro Fraschini, com’è noto, sta valorizzando l’arte cinematografica diffondendo sul nostro territorio, attraverso il cinema Politeama, proposte culturali di qualità. A riguardo è appena nata, con nostra soddisfazione, l’Associazione Sostenitori Fondazione Teatro Fraschini Politeama che sollecitiamo - e siamo certi che accetterà la sfida - a sostenere i nostri sforzi,a condividere il nostro progetto, come questa rassegna dei film-documentari su artisti e musei, presentato nella storica sala cinematografica pavese, focalizzando l’attenta partecipazione di nuovo pubblico. Viaggiare con il cinema è un’opportunità, per tutti i cittadini, soprattutto per coloro che sono impossibilitati a recarsi nei musei del mondo, contiamo dunque sull’interesse della cittadinanza e degli studenti di una comunità universitaria d’eccellenza”.

Il primo appuntamento è alle 17.15 di giovedì 23 aprile, con il documentario di Margy Kinmonth sull’Ermitage di San Pietroburgo, presentato dalla direttrice dei Musei Civici Susanna Zatti, mentre il 30 aprile sarà il turno della vita di Henri Matisse, con le opere esposte a Londra e New York.

Per il 7 maggio è previsto un documentario sui Musei Vaticani di Roma e il 14 maggio ci sarà l’ultimo incontro sulla Ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer e l’arte di Rembrandt tra i musei di Londra e Amsterdam.

Il biglietto per partecipare alla rassegna costerà tre euro, mentre per i possessori di My Museum Card 2,50 euro e l’abbonamento ai cinque film costerà dieci euro.

Per info telefonare a 0382 – 530343. 

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964