• Home
  • EVENTI
  • Vigevano in viaggio tra gli antichi conventi

Vigevano in viaggio tra gli antichi conventi

  • Paola Montonati

vigevano conventi 1Un pomeriggio diverso, alla scoperta di luoghi nascosti della Vigevano rinascimentale.

Nel weekend di domenica 27 settembre, dalle 15 fino alle 16.30, ci sarà la possibilità di fare una passeggiata in due antichi conventi di Vigevano di solito chiusi al pubblico, il convento di Santa Maria delle Grazie in via del Convento, e quello di San Pietro Martire, ora ex sede del Tribunale in via San Pio.

Ideata dalla Società Storica Vigevanese, l’iniziativa cerca di condurre alla scoperta di monumenti poco conosciuti, solitamente sono inaccessibili, come l’isolato del Duomo. Grazie a questa particolare iniziativa si potranno vedere i chiostri del convento domenicano e i resti di quello francescano, ora sede di abitazioni private.

Con la disponibilità del Comune per il primo complesso e dei residenti per il secondo, le guide della Società Storica racconteranno ai visitatori la storia degli edifici e della città di Vigevano nel Rinascimento.

I due conventi hanno una lunga storia alle spalle, infatti San Pietro Martire venne edificato nella seconda metà del Quattrocento, mentre Santa Maria delle Grazie fu fatto erigere sotto il governo di Galeazzo Maria Sforza verso il 1470.

Sede nei secoli di numerosi ordini mendicanti, domenicani e francescani, i conventi hanno visto al loro interno molti storici eventi legati a Vigevano, infatti, il 6 ottobre 1696 presso la sala del Capitolo del convento di via San Pio venne firmato dai plenipotenziari di Savoia, Austria, Spagna e Inghilterra un documento preliminare di armistizio che pose fine alla guerra dei trent’anni, oggi detto la pace di Vigevano, mentre presso l’attuale via del Convento vi visse fino alla morte il beato Macassolio, oggi sepolto in una cappella del Duomo.

Tramite la narrazione e il racconto approfondito delle caratteristiche architettoniche e artistiche degli edifici, le guide tracceranno un viaggio nella Vigevano medioevale e rinascimentale, con un occhio particolare sulla scelta di molti ordini mendicanti di stabilirsi nel capoluogo lombardo e in determinate zone della città.

Tutte le partecipazioni alla visita guidata sono a offerta, mentre per prenotare si deve telefonare al numero 3397280714, l’incontro per i partecipanti avverrà presso Corso Novara e vicino a corso della Repubblica dalle 15 del pomeriggio fino alle 16.30. 

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964