Pavia: Cantine Aperte

  • Paola Montonati

cantine aperte 1Arriva alla sua 23 edizione Cantine Aperte, la manifestazione che, dal 30 maggio al 2 giugno, permette di visitare alcune delle maggiori aziende vinicole, che aprono le loro porte al grande pubblico.

Nata nel 1993 grazie a un’idea del Movimento Turismo del Vino, la manifestazione permette un contatto dal vivo con chi ama da sempre il vino, degustandolo come se fosse un’opera d’arte.

Con il passar degli anni Cantine Aperte è diventata non solo una filosofia, ma anche uno stile di viaggio, con un punto di vista decisamente particolare sul mondo del vino italiano, visto in un’ottica culturale e storica, che permette di conoscere tutti i segreti della vinificazione e dell’affinamento di alcuni dei prodotti italiani più noti.

E da sempre i protagonisti di Cantine Aperte sono i giovani e le famiglie, che possono passare viaggiando tra le aziende agricole una giornata diversa dal solito.

Per l’edizione 2015 c’è anche il contest Bevi cosa Vedi, che coinvolgerà il mondo di Instagram con la premiazione dei migliori scatti sul rapporto tra il vino e il territorio.

Nel Pavese saranno una trentina, le aziende che aderiranno alla manifestazione e che avranno alcune proposte per l’occasione.

Ad esempio, presso il castello di Luzzano a Rovescala, tra il 31 maggio e il 2 giugno, ci sarà la manifestazione Il Senso del Genio a Luzzano, con degustazioni e vari laboratori, tra cui uno sulla lana e quello sulla stampa antica, mentre a Bosnasco, l’azienda agricola Montenato Griffini lancerà A tavola con il vignaiolo, una speciale cena in osteria che vedrà anche una merenda con arrosticini e aperitivo in cantina.

Presso l’azienda agricola Bosco Longhino di Santa Maria Della Versa si terrà un Pranzo con il vignaiolo, mentre la sera sarà la volta di Manuelina sotto le stelle, tenuto dall’omonima azienda agricola, con musica e degustazioni gratuite.

A Montecalvo Versiggia l’azienda agricola Calatroni proporrà A cena tra costellazioni e bollicine, con un menù composto di Antipasti crudi verdi versus antipasti crudi rossi, Risotto al Metodo Classico, Filetto di maialino in crosta di nocciole e Vasetto di panna cotta con salsa di fragole, mentre il Feudo Nico di Mornico Losana ha la Cena con Maria Antonietta dei 100 mesi, dove sarà servito l’omonimo Pinot Nero, che è stato prodotto in edizione limitata, mentre la Fratelli Guerci di Casteggio proporrà la manifestazione Il riso nasce nell’acqua e muore nel vino, con incluso un percorso didattico sul mondo del miele.

Chiudono in bellezza la Tenuta Percivalle Wines di Borgo Priolo con A tavola con il vignaiolo e la Montello di Codevilla con l’Aperitivo tra le vigne e la manifestazione Storia e Natura, Cultura e Arte, Artigianato e Tradizioni, Cibi e Vini dell’Oltrepò Pavese. 

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964