• Home
  • EVENTI
  • Il Festival delle trasformazioni 2021 a Vigevano

Il Festival delle trasformazioni 2021 a Vigevano

  • Paola Montonati

festival tranformazioni 2021Dal 24 settembre al 3 ottobre a Vigevano si terrà il Festival delle Trasformazioni e The day after – è già domani? è il filo rosso della quinta edizione della rassegna, che si pone come obiettivo indagare le tante trasformazioni sociali nel mondo a partire da quelle in corso nelle città di piccole e medie dimensioni, anche alla luce dell’emergenza sanitaria.

Partendo da questo punto, sono molti i temi su cui si interrogheranno gli ospiti del festival, tra cui giornalisti, professori, intellettuali e scrittori.

Durante gli incontri verranno toccati argomenti come le trasformazioni socio-economiche, le uguaglianze e disuguaglianze, la cultura come strumento per il miglioramento della qualità della vita, la vivibilità e lo sviluppo sostenibile, l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, il turismo industriale come fattore attrattivo per la conoscenza dei luoghi e della loro storia, la trasformazione e il ruolo dei musei d’impresa nelle città di medie dimensioni.

E a Vigevano, città simbolo delle trasformazioni in atto dagli anni Sessanta a oggi, il Festival delle Trasformazioni diventa lo strumento chiave per capire il nostro passato e interpretare il nostro futuro.

Gli argomenti del Festival delle Trasformazioni per la città ducale saranno legati alla vivibilità e alla qualità della vita e a come i parametri continueranno a cambiare.

L’inaugurazione si terrà il 24 settembre, alle 18, presso il castello di Vigevano.

La rassegna propone anche quattro appuntamenti con autori a cura della libreria Le Mille e una Pagina, oltre a una serie di approfondimenti su diversi temi.

Infine, concerti e mostre curate da diverse associazioni del territorio completeranno il programma dell’edizione 2021.

Un evento importante sarà la mostra fotografica Ambiente e Rivoluzione verde, che si terrà presso la Strada Sotterranea Nuova del Castello di Vigevano.

La rassegna verrà caratterizzata da immagini realizzate dal Vigevano Photo Friends, gruppo di otto fotografi, composto da Alberto Reina, Laura Caserio, Adriano Ghiselli, Giovanni Pavesi, Pasquale Russo, Angelo Vanzan, Francesco Vignati e Roberto Tagliani, specializzati in vari generi fotografici e hanno interpretato il tema secondo il proprio stile e la propria sensibilità.

Il risultato sarà una mostra che comprende immagini iconiche di paesaggi onirici, immagini di paesaggi che mostrano il contrasto natura/industria, immagini relative alle coltivazioni e alla lavorazione dei campi (green revolution), immagini relative alla realtà, se pur parziale, dello smaltimento dei rifiuti urbani.

Ma ci saranno anche immagini ironiche d’immaginarie futuribili produzioni di nuove varietà di piante, una delle 2 categorie delle tecniche della green revolution che ora oltre alle coltivazioni agricole si occupa anche dello sfruttamento delle risorse ittiche.

 

Il festival è organizzato da Rete Cultura Vigevano, con 40 organizzazioni culturali della città, in collaborazione con il Dipartimento di Sociologia dell'Università degli Studi di Milano Bicocca. Direttore scientifico Serafino Negrelli, anche docente di Sociologia del Lavoro.

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it