• Home
  • EVENTI
  • I vini dell'Oltrepo protagonisti al Pro Wein di Dusseldorf

I vini dell'Oltrepo protagonisti al Pro Wein di Dusseldorf

 pro weinConclusasi martedì scorso la prestigiosa fiera “ProWein” di Dusseldorf, i vini dell’Oltrepo continuano la loro presenza in Germania. La rivista specializzata “Wein-plus” che conta su 200 mila lettori professionali e amanti del vino registrati, dedica infatti uno speciale al Pinot nero con schede di degustazione di sessanta bottiglie di produttori oltrepadani.

Nello spazio espositivo di 54 metri quadri allestito da Paviasviluppo, azienda speciale della Camera di Commercio di Pavia insieme al Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, le dieci aziende partecipanti hanno potuto incontrare quella clientela specializzata composta principalmente da grandi mediatori e importatori di vino che fa di “ProWein” una vera e propria borsa del vino a livello non solo europeo.

“Grazie alla selezione dei visitatori e al richiamo internazionale la mostra di Dusseldorf – dichiara il presidente della Camera di Commercio Giacomo de Ghislanzoni Cardoli – è una fiera d’affari dove chi arriva ha già le idee chiare e sa cosa cercare. L’esserci presentati in forma collettiva in uno spazio autonomo ben riconoscibile e con un design elegante, ha consentito all’Oltrepo vitivinicolo di attirare interesse e molti consensi”.

In primo piano l’Oltrepo ha presentato il suo vitigno principe, ovvero il Pinot nero nelle versioni Metodo Classico bollicine, Cruasé, nonché rosso in grado di competere con i grandi vini della Borgogna.

“In questi anni di crisi dei consumi interni è fondamentale allargare gli orizzonti per agganciare nuovi mercati – è l’analisi di Emanuele Bottiroli, Segretario del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese - arrivando a chi può capire e a permettersi l’alta gamma. Dopo ProWein occorre insistere nel dare avvio a una rete di pubbliche relazioni con buyer e importatori selezionati. Produzioni di alta qualità di un terroir di collina hanno bisogno del mercato globale, che va aggredito con strumenti nuovi e strategie di marketing diversificate”.

Soddisfazione per l’ottimo riscontro ed i contatti commerciali avviati arriva anche da Fabiano Giorgi, presidente del Distretto del vino dell’Oltrepo Pavese. “Una fiera altamente professionale che consente di avere una visione complessiva – è il parere di Giorgi – del mercato internazionale del vino. Auspico la partecipazione l’anno prossimo di un numero maggiore di aziende sia per i contatti che si sviluppano che per la possibilità di vedere cosa fanno i nostri principali concorrenti”.

 

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964