Per ricordare Andy Rocchelli

  • Paola Montonati

andy 1Due donne che si abbracciano in un funerale tra le montagne del Causaso, famiglie tra le barricate a Kiev, un miliziano in una trincea libica e i bunker dove in Ucraina le famiglie aspettano di sapere la fine del conflitto tra lealisti e ribelli.

Sono alcuni dei soggetti delle foto di Andy Rocchelli, il giovane fotoreporter che è stato ucciso in Ucraina da un colpo di mortaio agli inizi di maggio mentre era in compagnia del traduttore e amico Andrej Mironov.

Ed è proprio per ricordare il giovane collega e amico che i fotografi di Cesura, l’agenzia fotografica fondata nel 2008, ieri pomeriggio hanno presentato in una gremita sala del Broletto il libro Russian interiors, che raccoglie foto di donne russe nei loro momenti più intimi, progetto che era nato quando Andy aveva iniziato a fotografare donne in cerca di un marito. Lo scopo iniziale di questo suo lavoro era di finanziare i viaggi sul fronte per fotografare i momenti di guerra.

Una filosofia che è anche quella di Cesura, dove alcuni dei cinque fondatori si dedicano allo studio della fotografia come linguaggio, mentre altri s’impegnano nel fotogiornalismo vero e proprio, dove in ogni immagine si nasconde una storia, tra i quali Andy.

andy 2“Andy creava un legame con i soggetti delle sue foto, sapeva conquistarsi la loro fiducia. Si vede negli sguardi, nelle situazioni, nella familiarità con cui ritrae donne sole e famiglie riunite in un bunker, nella quotidianità alterata ma comunque mantenuta” raccontano commossi i colleghi Luca Santese e Arianna Arcara presentando il libro, uscito agli inizi di novembre per le edizioni Cesura “L’abbiamo pubblicato il prima possibile” e poi “Siamo in ritardo” dice Arianna colta dalla nostalgia.

Subito il volume ha riscosso un enorme successo di critica ed è stato considerato uno dei migliori libri di fotografia del 2014.

Alla fine della presentazione sono state proiettate alcune delle foto più belle di Andy scattate nei suoi reportage di guerra, mentre nei prossimi mesi arriverà a Pavia la mostra fotografica in memoria del giovane fotografo, galleria che attualmente si trova presso la sede di Cesura a Pianello Val Tidone, in provincia di Piacenza. 

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964