Quando a Voghera c’erano le moto

carlo bandirola 63af58b5 a8a2 49b5 8db1 cebb9d4996b resize 750Voghera, fin dagli anni Cinquanta, ha un profondo legame con il mondo delle motociclette, come racconta la storia del circuito di Voghera per il Campionato Motociclistico Italiano, che si snodava lungo le vie del centro storico.

Ogni strada era piena di gente che, sotto il sole di maggio, cercava di vedere, oltre le balle di fieno poste a delimitazione, i piloti del cuore.

Durato fino al 1953, quando il 17 maggio, giorno della Sensia, la festa simbolo di Voghera, vinse il leggendario campione Carlo Bandirola, la corsa fu cancellata per ragioni di sicurezza, lasciando un profondo rimpianto in tutti i vogheresi.

Ma nel centro di Voghera c’è una parte di quel passato, nascosto in un negozio di moto al civico 38 di via Sant’Ambrogio, noto come il concessionario Lando Nobile, che dal 1967 è un punto di riferimento per gli amanti delle due ruote.

Il negozio-officina è stato prima di Lando, oggi lo è del figlio Diego, sempre con la stessa passione, con lo scopo di servire al meglio il cliente, facendolo sentire unico.

In una saletta attigua al negozio c’è un numero impressionante di foto d’epoca, con moto, motociclisti, scatti di gare, personaggi pubblici, fino ai campioni di motociclismo come Giacomo Agostini.

Lando iniziò nel periodo bellico come garzone presso un riparatore di biciclette, poi passò ai motori sempre come garzone e in seguito divenne il socio di un’officina in via Gramsci a Voghera.

Successivamente, dopo la metà degli anni Cinquanta, in società con Marco Marconi aprì la Commissionaria Motom in via sant’Ambrogio e dal 1967 fu l’unico titolare della Concessionaria Moto, con il passaggio di consegne a Diego nel 2014.

Il personaggio più noto ad aver iniziato a correre con le moto del concessionario è stato Giovanni Sandi, che come responsabile tecnico ha vinto 7 titoli mondiali tra Moto Gp e SuperBike, che ha accumulato esperienza sulle moto e dopo aver terminato di gareggiare ha lavorato come meccanico presso alcuni Team a livello nazionale.

Ma Lando è stato anche uno dei primi a utilizzare per la sua scuderia moto giapponesi, mentre tutti gli altri utilizzavano brand italiani o austriaci, come negli anni 50 Motom, negli anni 60 e 70 MV Agusta, dal 1976/1978 Aprilia e Cagiva dal 1985 Ducati e Husqvarna, dal 1997 Derbi e Kymco. E nei primi anni Ottanta ha importato i primi Caschi Bieffe.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964