• Home
  • NEWS
  • Pavia +23 Pochi nuovi contagi ma preoccupano gli assembramenti. De Corato: 1 milione di euro alle polizie locali per intensificare i controlli

Pavia +23 Pochi nuovi contagi ma preoccupano gli assembramenti. De Corato: 1 milione di euro alle polizie locali per intensificare i controlli

  • Paola Montonati

99107254 554112498632558 5462516518619185152 nQuotidiana conferenza stampa della Regione Lombardia, sull'andamento dell'epidemia da Coronavirus, tenuta oggi dall'assessore alla Sicurezza, Riccardo De Corato.

Oggi sono a tre mesi esatti dall'inizio dell'emergenza coronavirus. Era infatti il 21 febbraio, quando veniva certificato il primo caso in regione: il 38enne di Codogno, Mattia, che era finito in rianimazione in condizioni molto gravi e poi curato e guarito al Policlinico San Matteo di Pavia.

L’assessore De Corato ha esordito con un appello ad evitare assembramenti: “Per qualche spritz in più possiamo mettere a rischio quanto fatto. Ho invitato sindaci e comandi di polizia municipale, a richiamare gli 8200 agenti a evitare assembramenti. Ai Comuni abbiamo dato strumenti finanziari per acquistare termoscanner e altri 464mila euro per controlli anti-assembramento.”

De Corato ha poi continuato: “Auspico che le forze dell’ordine insieme alla polizia locale costituiscano gruppi contro assembramenti. Non si può mettere a rischio una riapertura complicata e difficile per qualche spritz o per vedersi di sera e non possiamo delegare troppo ai locali, ci vuole un pubblico ufficiale che lo faccia.”

L'assessore alla sicurezza ha poi concluso: “Chiedo a sindaci e comandi di polizia locale di utilizzare al massimo gli agenti in straordinario notturno e serale per evitare passi indietro, per evitare guai ulteriori”.

Scende ancora il rapporto fra tamponi effettuati e casi positivi. Oggi si attesta al 2,1% il più basso dal 1 aprile ad oggi.

Il dato arriva dal rapporto fra tamponi effettuati in giornata 14.702 e i nuovi casi positivi rilevati, che sono 316. Numero che vede attualmente contagiate 26.715 persone (+44 rispetto a ieri), per un totale complessivo di 86.091 casi da inizio epidemia.

Sono stati eseguiti sino ad ora 622.565 tamponi, di questi 129.923 negli ultimi dieci giorni, per una media giornaliera di 12.992.

Continua in maniera lieve ma costante il calo dei ricoverati nelle terapie intensive – 5, rispetto a ieri, per un dato che vede un totale di 226 persone ricoverate. Negli altri reparti i dimessi sono -162, per un totale di 4.119 ancora presenti.

I guariti rispetto a ieri sono 207, per un totale di 43.649 persone.

Salgono ancora i decessi sono +75, dall’inizio della pandemia sono 15.737

98596245 282191233181269 437683937993555968 nLa provincia di Pavia, rimane in linea con i dati dei giorni scorsi, rilevando 23 nuovi casi, portando il totale a 5.105, persone contagiate sul territorio. Sempre sesta provincia lombarda per numero di casi. Sono saliti a 11 i comuni della provincia che contano un numero di contagi sopra le tre cifre. In vetta sempre il capoluogo con i 523 casi, rilevati sino a ieri, poi a scendere Vigevano 507, Voghera 430, Mortara 152, Stradella 135, Belgioso 121, Certosa di Pavia 119, Cilavegna 115, Broni 110, Garlasco 104 e Cava Manara con 100.

A Milano la situazione segna uno stallo nel rapporto con i giorni precedenti. 38 sono i positivi in città e 83 nell'area metropolitana, che è una delle più densamente popolate delle regione.

Sono 77 i nuovi casi a Brescia, mentre ieri erano stati 50. 48 in quella di Bergamo.

Nella fascia più a Nord della regione troviamo Sondrio con 21 nuovi casi, Como con 18, Varese 10 e Lecco con 9.

In provincia di Cremona si registrano invece altri 15 nuovi casi portando il numero complessivo a 6.365 unità, sempre con il rapporto più alto tra i mille abitanti e contagi. Nel mantovano i nuovi casi sono 8, confermando l'andamento sempre basso rispetto ad altre province per un totale di 3.308 contagi. Bene la Brianza 8 nuovi casi rilevati, per 5936 casi in totale, per una delle aree con il che conta uno dei più alti rapporti di densità dei abitanti, rispetto al territorio. Buone notizie anche da Lodi con 7, che porta il dato complessivo della provincia a 3.387 unità.

Di seguito i dati di oggi mercoledì 20 maggio. Le differenze sono riferite alla giornata di ieri

– i tamponi effettuati: 14.702

totale complessivo: 622.565

– attualmente positivi: 26.715 (+44)

-totale complessivo dei positivi riscontrati in Lombardia

dall’inizio della pandemia ad oggi: 86.091

– i nuovi casi positivi: 316 (2,1% rapporto con i tamponi giornalieri, il più basso dal 1^ aprile)

– i guariti/dimessi: +207

totale complessivo: 43.649

– in terapia intensiva: -5

totale complessivo: 226

– i ricoverati non in terapia intensiva: -162

totale complessivo: 4.119

– i decessi: 75

totale complessivo: 15.737

I casi per provincia con la differenza rispetto a ieri

Milano: 22.455 (+83) di cui 9.490 (+38) a Milano città

Brescia: 14.326 (+77)

Bergamo: 12.681 (+48)

Cremona: 6.365 (+15)

Monza Brianza: 5.396 (+8)

Pavia: 5.105 (+23)

Como: 3.678 (+18)

Varese: 3.423 (+10)

Lodi: 3.387 (+7)

Mantova: 3.308 (+8)

Lecco: 2.700 (+9)

Sondrio: 1.404 (+21)

sono 1.863 i casi in corso di verifica.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964