Marzo 2020, una Lomellina diversa

  • Paola Montonati

p1170488 2La Lomellina….Un susseguirsi di piccoli paesi, di campagne fertili, curate, qualche castello ben tenuto, chiesette suggestive.

Ma questo inizio di primavera è davvero strano, per certi versi sembra un altro mondo, qualcosa che non ho mai visto prima.

Le vie e le piazze deserte, i viali, anche i cortili vuoti.  Un gatto curioso quasi esce dal giardino di una villetta, forse stupito da un’auto che passa, sulla strada addirittura i piccioni se la pendono con calma, quasi padroni della carreggiata.

Scomparsi anche gli atleti della domenica, le coppie che camminavano magari lentamente raccontandosi un po’ di vita, i fanatici della bicicletta bardati come ciclisti del Giro d’Italia.

Già il Giro…..lo aspettavo!

Ma qui in Lomellina qualcosa è come al solito, lo vedo attraversando i rettilinei deserti, solo qualche trattore, i campi arati con cura, pronti per la semina, le risaie tracciate, preparate, i viottoli puliti, ordinati.

E’ un mondo che non può aspettare un decreto o una certificazione, i tempi li detta da sempre la natura, la stagione e tutti si sono comportati come fanno da sempre.

Gli uccelli nei campi, tra cui gli aironi, lanciano i loro richiami, nel cielo di fine marzo oggi un po’ nuvoloso.

Tornando verso Mede da questo piccolo giro, riattraverso le strade del paese, vuote, i bar serrati, la chiesa chiusa, le panchine vuote.

Ho girato per circa un’ora, ho incontrato solo un amico per un saluto, nessun altro.

Non c’è neanche tristezza, ma un senso di stupore per qualcosa che sembra inverosimile.

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964