Vigevano Palazzo Merula

palazzo merula vigevano 1Tesoro barocco nel cuore della città, Palazzo  Merula di Vigevano non è solo un antico convento ed ex orfanotrofio maschile, oggi sede dell’Archivio Storico Comunale, ma è anche la sede del Museo dell’Imprenditoria vigevanese in cui si trova una piccola sala attrezzata per incontri.

La storia di Palazzo Merula inizia nei primi decenni del Seicento, quando vennero completati i lavori per un convento di monache terziarie domenicane di clausura, dedicato alla Madonna Assunta.

Allora la struttura dell’edificio comprendeva due chiostri, una chiesa, aperta anche al culto esterno, un giardino con orto e abitazioni adiacenti di lavoranti e amministratori del monastero. 

Ma nel 1805 il convento fu soppresso per le leggi napoleoniche e successivamente venne incamerato dallo Stato e venduto a lotti. 

Adesso del periodo conventuale restano ancora tracce di affreschi e una nicchia stuccata.

Pochi anni dopo il chiostro grande fu acquistato dall’Ospedale Civile di Vigevano che vi collocò la sede dell’orfanotrofio maschile della città lombarda.

Nel 1809 il benefattore vigevanese Giovanni Merula, stimato sacerdote locale, donò tutti i suoi beni all’orfanotrofio che da lui prese il nome attuale.

Oltre agli orfani, nel corso degli anni, nel palazzo furono mantenuti anche alcuni poveri vecchi inabili al lavoro. 

Per tutto l’Ottocento e fino alla seconda metà del Novecento Palazzo Merula fu orfanotrofio e asilo, ma dagli anni Cinquanta del Novecento iniziò un lento ma costante degrado dell’immobile, che venne usato come sede di attività artigianali e commerciali, oltre che come luogo di residenza.

Solo nel 1996 l’Amministrazione Comunale di Vigevano, che nel frattempo era divenuta proprietaria dell’immobile, diede il via ai lavori di ristrutturazione dell’edificio, che terminarono nel 2002.

Ora Palazzo Merula è stato riportato alle eleganti forme architettoniche del XVII secolo, e oltre ad essere sede dell’Archivio Storico Comunale, del Museo dell’Imprenditoria Vigevanese, della Società Storica Vigevanese, del Fondo Lucio Mastronardi e di altre realtà culturali, ospita mostre e manifestazioni all’interno del cortile, dove tra l’altro sono presenti con la loro imponente bellezza tre cedri del Libano quasi secolari.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964