Torriano, nel cuore del Pavese

  • Paola Montonati

105626948 3021183554597657 8102742631326288660 oOggi una frazione del comune di Certosa di Pavia, il piccolo borgo pavese di Torriano ha una storia che parte da molto lontano…

Un tempo Torriano era parte della Campagna Soprana, come riportato nella Relazione delle terre dello Stato di Milano di Ambrogio Opizzone del 1751, ed era un feudo del marchese Galeazzo Beccaria Pietragrassa fino alla caduta del feudalesimo sotto Napoleone.

Nel 1801 il comune fu aggregato al secondo distretto del dipartimento dell’Olona, con capoluogo Pavia, poi nella divisione del territorio del 1805 era solo un comune di III classe del dipartimento d’Olona,del secondo distretto di Pavia, ed era unito alla frazione di Tirogno con una popolazione di 477 abitanti.

Con il ripristino del regno lombardo-veneto nel 1816 Torriano fu assegnata al secondo distretto, con capoluogo Bereguardo, della provincia di Pavia e fu ancora una volta aggregato a Tirogno.

In seguito all’unione delle province lombarde al regno di Sardegna, seguendo il compartimento territoriale stabilito con la legge del 23 ottobre 1859, Torriano fu incluso nel terzo mandamento di Bereguardo, parte della provincia di Pavia.

Nel 1929 il comune di Torriano fu aggregato al nuovo comune di Certosa di Pavia e la sua storia divenne quella dell’Italia del Novecento.

Cuore del paese è la chiesa di Sant'Apollinare, citata negli atti della visita pastorale compiuta nel 1460 da Amicus de Fossulanis, che la nomina come parte della circoscrizione plebana di San Genesio e successivamente compare negli atti della visita apostolica di Angelo Peruzzi del 1576, quando era parte del vicariato di Mirabello.

Nel 1769 la chiesa era ancora inserita nel vicariato di Mirabello poi, verso la fine del XVIII secolo, secondo la nota delle esenzioni a favore delle parrocchie dello stato di Milano, la parrocchia di Sant'Apollinare non aveva molti fondi a disposizione.

Inoltre la parrocchia di Torriano gestiva l'oratorio dei Santi Massimo ed Eurosia e l'oratorio dei Santi Pietro e Paolo, come sono nominati nel 1807 e nel 1877 nel corso delle visite pastorali.

La chiesa di Torriano fu poi inserita tra XIX e XX secolo nel vicariato di Carpignago, nel vicariato di Certosa e, fino al 1989, nel vicariato di Certosa-Binasco, per poi essere attribuita al vicariato di Pavia.

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964