Il parco delle Cornelle

  • Paola Montonati

cornelle 1Nel weekend dove si festeggiano i parchi di tutto il mondo, la storia di un mondo incantevole, ricco di animali, in provincia di Bergamo…

Il Parco Faunistico Le Cornelle nacque a Valbrembo, vicino a Bergamo, nel 1981, sulla sponda orientale del fiume Brembo, su 126.000 mq di verde a disposizione degli animali e di chi vuole conoscerli.
Il nome del parco deriva da un toponimo locale per i sassi del fiume levigati dalla corrente, mentre fu Angelo Ferruccio Benedetti ad avere l’idea di un parco con gli animali in ampi spazi di libertà, per favorire l’incontro tra uomo e animale.

Alle Cornelle ci sono recinzioni semplici e staccionate basse che permettono ai visitatori di avvicinarsi il più possibile gli animali.

Nel Parco si entra seguendo un itinerario ideale, per vivere un’esperienza emozionante, tra animali che arrivano da ogni parte del mondo, mentre gli uccelli volano liberi e accolgono i visitatori all’ingresso.

Le Cornelle ha aderito al progetto europeo European Endangered Species Programme, che cerca di salvare dall’estinzione animali rari attraverso lo studio, la riproduzione in semilibertà e lo scambio tra i parchi faunistici di tutto il mondo.

Il Parco ospita mammiferi, uccelli e rettili, ma l’animale più notò è la rarissima Tigre bianca, animale ormai estinto, del quale rimangono pochissimi esemplari in alcuni parchi faunistici del mondo.

Gli animali sono tenuti in recinti ampi dove sono ricostruiti gli habitat naturali di ogni specie e le numerose nascite sono una testimonianza della qualità di vita che hanno gli animali nel parco, con ogni anno 200 nuovi cuccioli.

Il Parco Faunistico Le Cornelle ha la voliera più grande di tutta Italia, chiamata Selva tropicale,  dove è stato ricreato l’ambiente delle foreste pluviali, con un fiumiciattolo le piante tipiche dei tropici. All’interno si è a stretto contatto con animali come i muntjak, la gru coronata, le cicogne bianche e gli alligatori del Mississippi.

Nel parco si può prendere il trenino che percorrere tutta l’area del parco, facilitando gli spostamenti da una zona all’altra.

All’interno il parco dispone di diversi servizi per garantire una giornata tranquilla per tutta la famiglia, con il ristorante, aperto esclusivamente nel fine settimana o nei giorni di festa, con 140 posti al coperto ed altri 160 all’aperto, per mangiare immersi nel verde, oltre a una pizzeria che effettua il servizio di take-away, aperta dalle 11:30 alle 15.

Su tutta la superficie del parco ci sono 5 bar per uno spuntino veloce, una bibita o un gelato, oltre a un’area pic-nic per riposare, mentre i più piccoli possono giocare nell’area attrezzata con dei giochi.

In vari punti del parco ci sono negozi di souvenir, con graziosi peluches, puzzles, magliette con la magnifica Tigre bianca, Dvd, libri scientifici e altri prodotti.

Tra i servizi offerti ci sono anche un comodo parcheggio proprio al parco, uno sportello bancomat all’ingresso e la nursery, adatta per le mamme con bambini piccoli.

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964