• Home
  • EVENTI
  • Solstizio d'estate all'Orto Botanico di Pavia

Solstizio d'estate all'Orto Botanico di Pavia

  • Paola Montonati

18342 170 solstiziodestat Gli Orti botanici della Rete degli Orti Botanici della Lombardia per l'arrivo dell'estate proporranno Siamo tutti biodiversi, una rassegna di eventi per adulti e piccini in concomitanza con il solstizio d'estate del 21 giugno, che vedranno percorsi tematici, laboratori, visite guidate e incontri culturali per tutte le età.

Quella di quest'anno sarà la XVIII edizione della Festa del Solstizio d'estate organizzata dalla Rete lombarda che, da tempo, unisce gli orti botanici del circuito in una collaborazione basata sull'obiettivo comune di avvicinare il pubblico al mondo vegetale.

Il solstizio d’estate è il fenomeno astronomico che da il via alla stagione più calda dell’anno nel momento in cui il Sole, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, raggiunge il punto di massima declinazione, che determina la giornata più lunga di tutto l’anno o, se ci si trova nell’emisfero australe, quella più corta.

Questo momento cade sempre nel mese di giugno, sebbene la data sia variabile tra il 20 o il 21 del mese, secondo il movimento della Terra attorno al Sole.

Il solstizio d’estate ha sempre affascinato l’uomo sin dalle origini, con i suoi profondi significati simbolici ed esoterici, infatti, il solstizio è collegato alla vittoria della luce sulle tenebre, per godere dei frutti delle proprie fatiche dopo i difficili mesi invernali e le coltivazioni primaverili.

Le prime testimonianze delle feste per il solstizio d’estate sono nelle popolazioni del Sudamerica, infatti gli Inca festeggiavano la divinità Inti, sovrana del Pianeta, erigendo delle altissime torri che si potevano avvicinare alla sua grandezza. 

Maya e Aztechi organizzavano delle grandi feste, ricche di frutti e di prodotti della terra, per indicare l’avvio di un momento di grande prosperità alimentare.

Nel continente africano, il fenomeno astronomico è stato associato al dio Sole, soprattutto al culto di Horus della cultura egiziana.

In tempi più recenti è stata istituita la Notte di mezza estate, dove in molti Paesi del Centro e del Nord Europa, dalla Svezia alla Romania, si celebra la festa della terra, di cui il Sole rappresenta il seme.

Il tema dell'edizione del 2021 prende spunto dalle peculiarità degli spazi verdi della Rete: biodiversi, appunto, nei loro contrasti, come Micro/Macro, Sotto/Sopra e Vicini/Lontani in un gioco degli opposti, di sguardi diversi racchiusi nello slogan Siamo tutti biodiversi.

All'Orto Botanico del Sistema Museale dell'Università di Pavia, in collaborazione con anche l'associazione Amici dell'Orto Botanico, il 19 giugno si terranno varie iniziative.

Verso le 10 ci sarà Lombardia un tesoro di biodiversità, visita guidata interattiva alla mostra realizzata da ERSAF nell'ambito del progetto LIfeGestire2020, con Maria Pozzozengaro, collaboratrice della Rete, alle 11:30 si terrà Passeggiata biodiversa, focalizzata su felci acquatiche e specie protette, con Paolo Cauzzi, custode e giardiniere dell'Orto, alle 16 è prevista Specie lontane viste da vicino, una visita guidata dedicata alle specie originarie di paesi lontani presenti nell'orto botanico, con il curatore Nicola M. G. Ardenghi  alle 16:30 ci sarà microMacro/sottoSopra, un laboratorio all'aperto con osservazioni botaniche per bambini e famiglie, a cura delle educatrici della Rete.

Le attività sono gratuite, più il costo dell'ingresso, a eccezione della visita delle 16, al costo di 4 euro, mentre le visite guidate e laboratori sono limitati a un numero massimo di 25 partecipanti.

La prenotazione è obbligatoria, inviando un'e-mail a prenotazione.musei@unipv.it.

Per maggiori informazioni si possono consultare ortobotanico.unipv.eu reteortibotanicilombardia.it oltre alle pagine Facebook e Instagram dell'Orto Botanico di Pavia e della Rete degli Orti Botanici della Lombardia.

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it