• Home
  • EVENTI
  • Sartirana Lomellina Sagra della Rana 2016

Sartirana Lomellina Sagra della Rana 2016

  • Paola Montonati

sartirana sagra rana 2016 1La Sagra della Rana, nata nel 1972, si svolge ogni prima fine settimana di settembre ed è una delle feste più note non solo di Sartirana Lomellina ma anche del Pavese e delle provincie vicine, richiamando ogni anno oltre cinquemila suoi estimatori.

Da sempre la rana è il simbolo identificativo di questa terra, pianeggiante, ben coltivata, ricca di castelli, cascine e borghi, compresa fra il Ticino a est, il Po a sud, il Sesia a ovest e la linea dei fontanili a nord.

Le cronache locali dicono che l’idea della Sagra fu del negoziante di alimentari Zanabò, che suggerì le rane, in quanto di facile reperimento nelle risaie sartiranesi.

Il nome del paese fece il resto, dato che, anche se gli esperti dicono che deriva dall’antico toponimo latino Fundus Satrianus, cioè fondo della gens Satria, poteva essere spacciato per la storpiatura dialettale di Salta la ran'a.

Ad animare il centro lomellino, dal 2 al 4 settembre ci saranno musica, serate danzanti, mercatini, oltre al grande ristorante all'aperto con più di 1.000 posti a sedere, che impegna come volontari più di 100 sartiranesi, allo scopo di offrire il meglio della tradizione locale, rane fritte dorate, rane e polenta, risotto ai fegatini di rana e tanto altro.

Il tutto inizierà venerdì 2 con 16 la gara ciclistica amatoriale e dalle 19 l’apertura delle cucine e degustazione piatti tipici a base di rane, con anche grigliate miste, salumi, formaggi e il servizio bar e caffetteria.

Alle 21 ci sarà l’intrattenimento musicale con Emanuela e Gianni.

Sabato 3 alle 19 è fissata l’apertura delle cucine e alle 21 la serata danzante aperta a tutti.

Dal mattino e per tutta la giornata di domenica 4 ci saranno vari intrattenimenti, come il Mercatino degli hobbisti e quello enogastronomico.

L’apertura cucine per il pranzo è prevista dalle 11 alle 14, mentre dalle 15 alle 17 ci sarà la Sfilata storica per le vie del paese con sfida dei rioni per l’assegnazione del settimo Palio della rana.

sartirana sagra rana 2016 2Alle 18 ci sarà l’apertura delle cucine per la cena, disponibile fino a esaurimento scorte, mentre alle 21 ci sarà la serata con musica dal vivo.

Le origini di Sartirana Lomellina risalgono all’Impero Romano, quando il paese apparteneva a un’importante famiglia patrizia romana, la Gens Satria, che vi possedeva una villa con armenti e schiavi.

Grazie alla sua posizione geografica Sartirana diventò sotto i Longobardi un borgo e un centro cosi importante da dipendere direttamente da Pavia.

Con l’invasione della Lomellina i milanesi occuparono il paese nel 1213 e verso la fine del 1300 Gian Galeazzo Visconti fece edificare il Castello.

Nel 1462-1463 sotto gli Sforza, il Castello fu al centro di ampliamento e di consolidamento della Torre rotonda, dei quali si occupò l’architetto Bartolomeo Fioravanti, che poi venne chiamato da Ivan II, Zar di Russia, per la realizzazione delle difese del Cremlino.

Sartirana e il suo castello vennero poi ceduti dagli Spagnoli al cardinale Mercurino Arborio, primo della dinastia degli Arborio, che lo mantenne fino al 1934, poi fu comprato dal Duca D’Aosta Amedeo di Savoia e infine divenne una proprietà privata.

Alla fine del 1500 venne aperto un nuovo canale, detto il Roggione di Sartirana, come parte di un progetto di bonifica attuato dai Visconti, per migliorare le condizioni del territorio e ampliare le zone adatte alle colture.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964