• Home
  • EVENTI
  • Cura Carpignano Sagra della Madonna della Neve 2016

Cura Carpignano Sagra della Madonna della Neve 2016

  • Paola Montonati

cura carpignano sagra madonna nevi 2016 1La leggenda racconta che nel IV secolo d. C, durante il pontificato di Papa Liberio, un nobile e ricco patrizio romano di nome Giovanni e sua moglie decisero di donare propri beni alla Santa Vergine per la costruzione di una chiesa a lei consacrata.

La Madonna, nella notte fra il 4 e il 5 agosto, comparve in sogno ai due sposi indicando loro dove sarebbe dovuta sorgere la chiesa, sul Colle Esquilino.

Il giorno dopo Giovanni e la moglie incontrarono il papa, che aveva fatto lo stesso sogno, e si recarono sul Colle Esquilino, ricoperto di neve in piena estate.

Forse è solo una leggenda, ma il titolo di Madonna della Neve è davvero legato alla storia della basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, che venne edificata sotto Sisto III, per onorare la Maternità Divina di Maria.

Nei secoli seguenti la basilica subì molti interventi di restauro strutturale e artistico, fino ad arrivare nel Settecento alle attuali forme architettoniche.

Con il tempo il culto sulla Madonna della Neve si diffuse in Italia e all’estero, tanto che tra il XV e il XVIII secolo ci furono moltissime chiese dedicate alla Madonna della Neve, con 152 edifici sacri fra chiese, santuari, basiliche minori a lei consacrati.

Le regioni dove si trovano la maggior parte delle chiese dedicate alle Madonna delle Nevi dono il Piemonte con 31, la Lombardia con 19, la Campania con 17.

Nella provincia di Pavia la Madonna delle Nevi è venerata a Cura Carpignano, che da sempre la festeggia con la Sagra della Madonna della Neve, organizzata dalla Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Cura Carpignano.

Per l’edizione 2016 l’appuntamento è al Parco Comunale dal 6 all’8 agosto, con un programma aperto a grandi e piccini.

Il tutto comincerà venerdì 5 con Aspettando la sagra, una cena a base di paella e sangria dalle 20 con la musica di Pino del Patatrak dalle 21.30, cui seguiranno nei tre giorni successivi le orchestre da ballo Ma.Gi.Rò, Angelo Centamori e Paolo&Daniela, mentre tutte le sere ci saranno grigliate, salamelle, patatine e panini e lunedì sono previste anche mostre, esposizioni, luna park e alle 23 i fuochi d’artificio. 

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964