• Home
  • EVENTI
  • Arlecchino servitore di due padroni al Fraschini

Arlecchino servitore di due padroni al Fraschini

  • Paola Montonati

17514 170 arlecchino620Da venerdì 28 febbraio a domenica 1 marzo al Teatro Fraschini sarà in scena Arlecchino servitore di due padroni, con protagonista Natalino Balasso.

Sabato 29, dalle 18 alle 19, la compagnia teatrale sarà ospite del Caffè Teatro, di fronte al Fraschini, per prendere un aperitivo.

Ma non ci sarà la teatralità settecentesca, le maschere, i dialetti e una comicità fisica tutta frizzi e lazzi, il famelico, bugiardo, disperato e arraffone, Arlecchino contemporaneo di Binasco è un poveraccio, interpretato dall’attore comico Natalino Balasso, che porta scompiglio con una carica sovversiva.

Attore, comico e autore di teatro, cinema, libri e televisione, Balasso debutta nel 1990 in teatro, nel 1998 in televisione, nel 2007 al cinema e pubblica libri dal 1993.

Scrive e rappresenta spettacoli come la commedia Dammi il tuo cuore, mi serve (2003) i monologhi Ercole in Polesine (2004), La tosa e lo storione (2007), L’idiota di Galilea (2011), Stand Up Balasso (2011), Velodimaya (2014) e insieme a una giovane compagnia rappresenta Fog Theatre - un colossal teatrale di dieci spettacoli da lui scritti (2009).

Nel 2019 recita ne La Bancarotta di Vitaliano Trevisan per la regia di Serena Sinigaglia, produzione del Teatro Stabile di Bolzano ed è protagonista dello spettacolo Arlecchino servitore di due padroni di Carlo Goldoni per la regia di Valerio Binasco prodotto dal Teatro Stabile di Torino/Teatro Nazionale.

Ha pubblicato una raccolta di racconti Operazione buco nell’acqua (Sperling & Kupfer 1993) e tre romanzi: L’anno prossimo si sta a casa (Mondadori 2004), Livello di guardia (Mondadori 2007), Il figlio rubato (Kellermann 2010) e nel 2012 pubblica Dio c’è ma non esiste (Editore Riuniti) e nel 2013 Il libro del Scrittore (Edizione Fondazione Pordenonelegge.it).

“A chi mi chiede Come mai Arlecchino? rispondo che i classici sono carichi di una forza inesauribile, e l'antico teatro è ancora il teatro della festa e della favola” dice il regista, mentre Balasso offre una comicità lunare tra Totò e Buster Keaton che lascia disarmati, divertiti e commossi.

I biglietti si possono prenotare su bit.ly/38rRkun.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964