Altri dolci natalizi: Pasticciotto

  • Paola Montonati

torta pasticciotto ricettaTra i dolci di Natale, uno dei più amati è il pasticciotto leccese, una prelibatezza della Puglia, tipico della zona del Salento, composto di una pasta frolla farcita di crema pasticcera e cotto in forno. Solitamente, i salentini hanno la consuetudine di consumare questo dolce per la prima colazione, non appena sfornato.

Il pasticciotto leccese nacque nel 1745 nella città di Galatina, nella tipica bottega pasticcera della famiglia Ascalone, in occasione delle festività di San Paolo, guaritore delle tarantate.

Allora la situazione economica della bottega non era delle migliori, così il capostipite era alla ricerca di un dolce che doveva porre rimedio a una crisi che tormentava il suo negozio da tempo. Un giorno si ritrovò con solo dell’impasto e un po’ di crema, ingredienti che certamente non erano utili per realizzare un’intera torta, così prepararono quel pasticcio, nome con il quale definì quegli ingredienti, e sfornò un piccolo dolce che fece assaggiare a un passante.

Il pasticcio leccese ottenne un ottimo riscontro e l’uomo ne portò alcuni alla famiglia, così nacque il pasticciotto de Lu Scalone, con un susseguirsi di voci che portarono a un successo immediato la pasticceria della famiglia Ascalone.

Oggi questo dolce è riconosciuto tra quelli tipici della Puglia e più precisamente il pasticciotto leccese a Natale non può certamente mancare sulla tavola delle delizie per le feste.

Per un buon pasticciotto occorrono 500 grammi di farina, 250 grammi di burro, 200 grammi di zucchero, 3 tuorli, mezzo litro di latte, 3 uova, 125 grammi di zucchero e una bustina di vanillina.

La preparazione comincia unendo con le mani il burro e la farina, poi fate una fontana e al centro mettete i tuorli d’uovo con lo zucchero, impastando molto rapidamente.

Formate con l’impasto una palla e avvolgetela nella pellicola, tenendola poi in frigo per trenta minuti.

Nel frattempo prendete una ciotola e mescolate le uova, lo zucchero e la vanillina, aggiungendo un po’ alla volta la farina setacciata, poi versate il latte bollente sul composto e mettetelo sul fuoco, mescolando fino a ebollizione, infine togliete il tutto dal fuoco e lasciate raffreddare.

Formate dei dischi da 30 cm con la pasta frolla precedentemente preparata, poi riempite il fondo dello stampo, versatevi la crema e ricoprite il tutto con il secondo disco.

Dopo aver chiuso bene il bordo, infornate il dolce nel forno per 20 minuti a 180 gradi, infine servite per la fine del pranzo delle feste.

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia