Natale e lanterne a Torre in Festa

  • Paola Montonati

nottedellalanterne2A Torre d’Isola, nel cuore del Parco del Ticino, ritorna l’appuntamento con Torre in Festa, una domenica di condivisione, socialità e mercatini organizzato dal Comune di Torre d’Isola e dall’Agenzia Reclam.

E come sempre l’appuntamento di novembre è anche quello del Mercatino di Natale e della Notte delle Lanterne per illuminare il cielo di Torre d’Isola dalle 18, tra musica, giocolieri e artisti di strada, Mangiafuoco e l’Oca Giuditta che darà una serie di carezze e abbracci.

Dalle 12.30 alle 16.30 ci sarà tanta musica con i Ferrovie Appulo Lucane, Uncle's Blues Band, Derivaacustica, Living Room, Radio Caroline e sempre a partire dalle 16:30 nel cortile del Comune sono previsti balli, lindy hop e danze popolari intorno al fuoco.

A partire dalle 9, il cortile del Comune vedrà tante bancarelle e occasioni, come il mercato contadino con il meglio del meglio della produzione agricola del Pavese, dell’Oltrepo, della Lomellina e del vicino Monferrato.

Dal produttore al consumatore secondo la filosofia del Mercatino Enogastronomico della Certosa che vedrà il suo catalogo di genuinità fatto di vino, salame d’oca, salame di Varzi, confetture, miele, liquori e distillati, formaggi, olio pugliese, taralli, frutta e verdura dalla Sicilia, zafferano, le pluripremiate Offelle di Parona e i formaggi stagionati del casaro e alchimista Marco Bernini.

Non mancherà un pizzico di street food in due ampie tensostrutture, con caldarroste, ravioli, schita, cioè la crepe made in Oltrepo, panini, vin brulé e birra artigianale, focacce e dolci a chilometro zero ma anche tipici di terre lontane come il Kurtos, un cannolo ungherese rivestito di cioccolato, cocco, cannella o granella di nocciole.

E ancora tornerà il grande mercatino degli hobbisti con ceramiche, tessuti, gioielli, oggettistica manufatti provenienti da tutto il mondo e a chilometro zero, e il Mercatino del Ri-Uso per rimettere in circolo e dare una nuova casa agli oggetti che no si usano più ma che invece possono essere utili a qualcun altro, contro l’obsolescenza programmata del mondo del terzo millennio.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.