• Home
  • Eventi
  • Festa della Pria’a 2019 a Robecco sul Naviglio

Festa della Pria’a 2019 a Robecco sul Naviglio

  • Paola Montonati

robeccoDomenica 13 ottobre, come sempre, si terrà a Robecco sul Naviglio, vicino a Milano, la tradizionale Festa della Pria’a, ricca di colori e allegria.

La Festa della Pria’a si tiene la seconda domenica di ottobre in concomitanza con la festa della Madonna delle Grazie del lazzaretto, culminante con processione solenne e fiaccolata serale.

La chiesa della Madonna delle Grazie si trova presso il cimitero di Robecco, ai margini occidentali del paese lungo la via per Casterno, entro il perimetro delle sue mura, ma affacciata con la fronte principale all'esterno, sull'ampio spiazzo antistante, in asse con il viale d'accesso dalla strada.

La sobria facciata neoclassica, con al centro un timpano, è ritmata da tre slanciati archi ciechi, che ribadiscono la tripartizione della cornice superiore.

All'interno è da vedere un pregevole altare ottocentesco in marmo policromo.

La denominazione della festa come la Pria’a deriva dal fatto che nell’Ottocento i rapporti tra giovani e fanciulle non erano facili, per la mentalità del tempo.

Dopo la processione, che allora si svolgeva al pomeriggio, le ragazze passeggiavano lungo via San Giovanni, lungo il tragitto che portava alla Chiesa del Lazzaretto, chiacchierando e facendo bella mostra di sé.

Il giovane interessato lanciava alla ragazza prescelta vicino alle gambe un sassolino, prea in dialetto.

Successivamente la raccolta del sassolino indicava che la fanciulla era interessata al corteggiamento.

Al tempo, la festa era di carattere religioso e culminava con la processione, i portali dei cortili di via San Giovanni venivano addobbati e gli abitanti si sfidavano nel realizzare il portale più bello.

Ancora oggi la tradizione continua, i portali sono addobbati per la processione serale e durante i giorni della festa gli Amici d’la Pria’a organizzano i giochi di una volta, la rottura delle pignatte, le corse nei sacchi, la corsa delle oche.

La festa è molta sentita nel borgo e offre anche la possibilità di gustare tanti buoni piatti tradizionali legati al mondo popolare contadino.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.