• Home
  • Cronaca
  • Strade pavesi colabrodo: finalmente lavori in arrivo

Strade pavesi colabrodo: finalmente lavori in arrivo

strade pavesi pixabayLa Provincia di Pavia decide di stanziare circa 21 milioni di euro per lavori da effettuare nel giro di tre anni, risorse che finalmente  serviranno a riqualificare arterie fondamentali per il traffico pendolare ormai collassate da tempo e costellate da buche e pericolosi dislivelli.

Alcuni degli interventi programmati nel 2019 sono già partiti, altri sono in fase di appalto, altri ancora sono previsti nel 2020 e nel 2021. Un grosso aiuto nel reperimento di fondi è arrivato dalla vendita delle azioni della Milano – Serravalle che ha garantito un introito di quasi 17 milioni; si aggiungano a questi fondi le risorse statali e quelle provenienti dalla Regione. In totale sono stati messi in campo circa 21 milioni e 700 mila euro spalmati su Pavese, Lomellina e Oltrepò. I lavori saranno radicali e partiranno dalla stabilizzazione dei fondi stradali che in alcuni casi sono diventati tanto instabili da non riuscire più a reggere gli attuali volumi di traffico.

Tra i primi a partire, tra la fine del 2019 e gli inizi del 2020, i lavori sulla ex statale dei Giovi, sulla Vigentina e sulla Torre de' Negri – Bascapè. Per l'Oltrepò sono stati stanziati oltre 8 milioni e 250mila euro, è previsto il rifacimento della Bressana – Salice, e della porzione tra Bressana fino al confine con l'Alessandrino e la Bressana – Broni. Saranno sistemate poi, la variante da Castelletto a Lungavilla, le strade che attraversano la Val di Nizza, Oramala e Varzi e la valle Scuropasso e la provinciale del Brallo, le tangenziali di Voghera e Casteggio e tratti sui territori di Stradella e Zavattarello.

Molti i cittadini dei comuni interessati si sentivano trattati come cittadini di serie C. La soddisfazione del Codacons: "Come Codacons abbiamo richiesto a più riprese un intervento strutturale sulle arterie provinciali denunciandone lo stato di degrado. Sarebbe stato inutile e controproducente intervenire con piccoli interventi volti a tamponare le emergenze, data la situazione. Per cui accogliamo con favore la presentazione di questo piano e attendiamo che agli annunci seguano i fatti con i lavori correttamente eseguiti". 

 

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.