• Home
  • Cronaca
  • GREENWAY VOGHERA-VARZI, AL VIA IL TRATTO FINALE SALICE TERME-VARZI

GREENWAY VOGHERA-VARZI, AL VIA IL TRATTO FINALE SALICE TERME-VARZI

  • Paola Montonati

70584507 680128855840463 6698288792769396736 nSabato 14 settembre 2019 si è tenuto a Ponte Nizza un incontro di presentazione dei lavori di realizzazione del nuovo tratto Salice Terme - Varzi, della Greenway Voghera-Varzi che inizieranno entro l'autunno. Un tratto di 18 chilometri, per vedere l'opera finalmente completata, fino ad oggi, rimasta a metà, arrivando solo fino a Salice Terme, dopo essere stata inaugurata l'11 aprile  2014, dalla Provincia di Pavia, con la collaborazione delle amministrazioni comunali e da altri enti.

Per quest’ultimo intervento il costo dell’operazione è di 2 milioni e 793 mila euro, di cui 2.160.000 per lavori di realizzazione, finanziati con contributo della Fondazione Cariplo. La quota di cofinanziamento sarà coperta dalla Provincia di Pavia con 583 mila euro e dalla Comunità Montana dell’Oltrepò pavese con 50 mila euro.

Un passo importante verso il recupero ambientale e la valorizzazione del territorio, per una pista ciclabile che potrebbe diventare un motivo in più di attrazione per i turisti nell'Oltrepò pavese e un punto in più per la rinascita delle Terme e della loro valorizzazione. La Greenway potrebbe essere un volano ideale per far scoprire anche a tanti turisti stranieri, una terra ricca di attrattive storiche e ambientali, patria di eccellenze enogastronomiche come il vino d'Oltrepò, il Salame di Varzi e tanto altro ancora.

La Greenway Voghera-Varzi, è un tracciato ciclopedonale che si snoda tra campi, vitigni, piccoli boschetti, seguendo l'antico percorso della ferrovia elettrica tra i due centri, inaugurato il 27 dicembre 1931 e la sera del 31 luglio 1966, effettuò la sua ultima corsa.

Grazie alla pista inaugurata nel 2014 e a una segnaletica accurata, è possibile vivere il paesaggio e la bellezza del tratto già completato da Voghera alla località termale di Salice Terme, lungo 14 km di sport, natura e cultura. La prima parte dell'itinerario avanza parallelo alla strada provinciale passando da Ponte Trenna, Casa Massone, Bagnaria e Colombaia.

Lungo tutta la pista ciclopedonale, e in particolare nel tratto che va dal comune di Retorbido a quello di Rivanazzano Terme, dove sgorgano le acque salsobromoiodiche e sulfuree curative, s’incontra un paesaggio di terreni agricoli con campi di frumento, orzo, granturco, mentre sulle colline la regna la vite. Più avanti volgendo lo sguardo verso sud, le vette, cinte da fitti boschi di querce, castagni e acacie.

Grazie alla vicinanza del torrente Staffora, corridoio naturale рег diverse specie, può capitare di incontrare un capriolo o piccoli mammiferi come la faina, il tasso e la volpe. Per gli amanti del bird-watching, è possibile avvistare la passera mattugia, il fagiano, il saltimpalo e il gheppio.

La Greenway non è solo natura: dal percorso della ex ferrovia, infatti, si può ammirare l’abitato di Varzi con il suo castello, voluto dai Malaspina intorno all’anno mille, dove si respira un'atmosfera carica di storia e profumi.

A Rivanazzano Terme, in cima alla collina che si trova di fronte, sorge il borgo di Nazzano, dominato dall’omonimo castello risalente al Mille, con la sua altissima torre, una delle poche pentagonali d'Europa.

Da Nazzano si scende verso Salice Terme, e dopo aver superato Godiasco, si continua verso Ponte Nizza alla scoperta di tanti castelli e rocche che dominano il paesaggio dai colli.

Per poi intersecarsi con gli altri sentieri e vie che portano alle valli Staffora Ardivestra Nizza e Tidone, tutte da scoprire, in maniera sostenibile.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.