Festa di San Bernardo a Vigevano

  • Paola Montonati

vigevano festa di san bernardoLa Festa di San Bernardo, che si tiene ogni seconda domenica di settembre, è la più antica manifestazione di Vigevano, che piace da sempre a grandi e bambini.

Alla fine dei festeggiamenti ogni anno tutti si ritrovano sul sagrato della chiesa di San Bernardo per il falò che conclude quest’appuntamento di svago e di aggregazione.

La festa affonda le sue origini nella leggenda che vide, poco prima della seconda Crociata, San Bernardo di Chiaravalle arrivare a Milano, per incitare la popolazione a combattere contro i conquistatori della Terra Santa.

Mentre stava per raggiungere Vigevano, Bernardo fu fermato dal Diavolo, che per impedire il viaggio, cercò di rimuovere una ruota dal carro del santo.

Ma il monaco riuscì a catturare con l’aiuto di Dio il diavolo e gli abitanti di Vigevano, avvertiti di delle gesta di Bernardo, prepararono un grande falò.

Giunto in città, il santo consegnò il diavolo alla folla che lo bruciò sul rogo.

Quando le fiamme si spensero, San Bernardo raccolse le ceneri e le mescolò alla calce, facendone un mattone che venne posto nel Duomo di Vigevano, dove non deve essere mai rimosso dal punto in cui si trova, per evitare che il diavolo, detto Barlìc dai vigevanesi, possa ritornare.

In seguito, come ringraziamento a Dio per l’aiuto, il santo decise di edificare una chiesa, situata nell’attuale Corso Garibaldi, che, con il passar dei secoli, gli fu consacrata.

Il momento clou della festa è il falò del sabato sera con il diavolo che finisce al rogo.

Secondo la tradizione un incendio che si consuma rapidamente e con fiamme alte sarà di ottimo auspicio per la nuova stagione che sta per iniziare.

La festa partirà giovedì 5 settembre alle 21.45, presso la Chiesa di Corso Garibaldi, con il Concerto dell’Ensamble vocale Jubilate Deo diretto da Alberto Guasco.

Venerdi 6 settembre dalle 18 per le vie del Centro Storico si terrà la tradizionale Passeggiata del Diavolo e alle 21.45 è previsto il Concerto d’organo organizzato da Cantica Organi.

Dalle 21.45 di sabato 7 settembre presso la Chiesa di Corso Garibaldi ci sarà il Rogo del Diavolo Berlic, lo storico falò che simbolicamente, insieme a Berlic, vuole bruciare tutte le diaboliche malvagità tra il consenso del pubblico e l’allegria dei piccoli con i loro coloratissimi palloncini.
Al termine si terrà un’appassionante disputa per l’aggiudicazione delle deliziose torte a scopo benefico.

Nella serata della sagra saranno disponibili anche i biglietti della lotteria e sono previsti anche momenti di animazione e gonfiabili in Corso Garibaldi e in via Dante.

Domenica 8 settembre alle 21 ci sarà la processione del Santo, con la presenza delle Confraternite di Vigevano e della Diocesi.

Alle 21.35 è prevista l’esibizione della banda di Santa Cecilia e a chiudere la festa l’estrazione dei biglietti della lotteria.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.