Dolci d’autunno: la charlotte

  • Paola Montonati

charlotte un dolce con tante gustose varianti v2okDolce francese preparato per le grandi occasioni, dalla forma cilindrica, con una parte centrale morbida e cremosa, racchiusa in un contorno di biscotti, la Charlotte prese il suo nome nel XIX secolo, in onore della regina Charlotte, sposa di re Giorgio III, amata e rispettata, che riuscì a conquistare il cuore dei suoi sudditi in poco tempo.

Allora il nome designava un dessert che somigliava a un budino, lontano dalla Charlotte attuale, nata da una felice intuizione di Antonin Carême, padre della pasticceria francese, che lavorava presso le cucine del futuro re Giorgio IV, per poi diventare il cuoco personale di Talleyrand, che amava assaggiare il suo vino di Madère inzuppando un biscotto. 

Carême così creò un biscotto che fosse in grado di inzupparsi senza rompersi, oggi usato per la preparazione classica del Tiramisù e che in Italia divenne noto con il nome di Savoiardo.

In seguito Carême iniziò a modificare la ricetta della Charlotte partendo proprio dai biscotti in modo che non fosse necessario l’utilizzo del forno, che la portò a essere oggi uno dei dolci senza cottura più apprezzati.

La Charlotte classica prevede una crema bavarese, che va addensata con la gelatina o la colla di pesce, con la panna montata alla fine, in una corona di biscotti savoiardi, con pezzi di frutta di stagione che ne completano la corolla.

Per fare la Charlotte si deve partire dalla preparazione della crema bavarese, ponendo i fogli di gelatina in una ciotolina con dell'acqua, in modo che possano diventare morbidi. 

A parte montate le uova con lo zucchero, fino ad avere un composto soffice e spumoso, e
scaldare del latte in un pentolino con una bacca di vaniglia e, quando inizierà a bollire, toglierlo dalla fiamma lasciando raffreddare leggermente per qualche minuto. 

Togliete dal latte la bacca di vaniglia e aggiungetevi un po' per volta la spuma ottenuta con le uova e lo zucchero, poi rimettete il pentolino sul fuoco e mescolate delicatamente fino al raggiungimento del bollore, a quel punto unitevi i fogli di gelatina. 

Quando la crema sarà totalmente raffreddata aggiungetevi la panna montata.

Dopo aver pulito e tagliato la frutta di stagione aggiungertela alla crema bavarese, poi foderate uno stampo con della carta da forno bagnata e bagnate i savoiardi con del latte, per cominciare a rivestire lo stampo con i biscotti partendo dalla base, senza lasciare spazi vuoti. 

Quando tutto lo stampo è avvolto dai savoiardi, versate nello stampo parte della crema e ricoprite il tutto con uno strato di biscotti, poi ripetete l’operazione e fate riposare il dolce in frigo per almeno 5 ore. 

Infine capovolgete il dolce su un piatto e decorare la superficie della torta con i pezzi della frutta di stagione, poi servite.

Pin It

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.