I grandi pianeti a Cà del Monte

  • Paola Montonati

giganti ca monte 1Tre appuntamenti da non perdere scandiranno l’ultimo weekend di luglio a Cà del Monte, tra le dolci colline dell’Oltrepò Pavese.

Dalle 21.30 di venerdì 26 luglio ci sarà Il cielo profondo dal telescopio principale, su come, per scrutare le profondità dell’Universo e scoprire le meraviglie del Cosmo, negli ultimi anni sono stati usati telescopi robotici che, avendo camere fotografiche ad altissima risoluzione, permettono di ampliare le possibilità osservative.

Terminati i lavori di aggiornamento, con il contributo di Fondazione Cariplo, attraverso la Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepò Pavese, in un progetto che rientra tra i finanziamenti previsto per AttivAree, un programma intersettoriale del Progetto Oltrepò BioDiverso, il telescopio principale dell’Osservatorio Astronomico di Cà del Monte sarà inagurato in questa magica serata, con le potenzialità tecniche che lo strumento può raggiungere e in quali progetti verrà impiegato, come quelli legati alla rete internazionale GEOS di osservatori e studiosi di stelle variabili al monitoraggio di transiti di pianeti exstrasolari.

Nel contesto didattico diversi licei della Provincia di Pavia, tra cui Pavia e Voghera, dall’’anno scolastico 2019/2020 proporranno vari progetti speciali piloti di approfondimento didattico nel campo dell’astrofisica stellare con lezioni negli istituti scolastici e a Cà del Monte.

Nella seconda parte della serata si potranno vedere nel cielo dell’Oltrepò alcuni tra i più affascinanti oggetti celesti visibili in questo periodo, come Giove e Saturno.

La danza dei pianeti giganti: Giove e Saturno, dalle 21.30 di sabato 27, racconterà dell’eclittica, la linea immaginaria che attraversa le costellazioni zodiacali e che regola il movimento apparente del Sole durante il giorno, dove nelle sere estive si vedono il pianeta Giove e a est, sopra la cima delle colline, Saturno collocato tra le costellazioni di Sagittario e Scorpione.

Al telescopio si potranno osservare Giove, accompagnato dal sistema di oltre sessanta lune di cui quattro sono visibili anche al telescopio e Saturno, con il suo peculiare sistema di anelli, formati da piccoli frammenti di ghiaccio e roccia.

Dalle 16 di domenica 28 ci sarà L’orologio lunare, un laboratorio per famiglie sulla Luna, dove adulti e bambini si divertiranno a vedere come si può misurare lo scorrere del tempo utilizzando le sue fasi.

Dopo l’attività si potrà osservare il Sole al telescopio per cogliere in diretta le macchie e le protuberanze, in totale sicurezza per gli occhi, con anche la proiezione di affascinanti video e immagini sotto la cupola del Planetario.

Il contributo di partecipazione per venerdì e sabato per gli adulti sarà di 12 euro, ridotto junior 6 euro, per i bambini sotto i 6 anni gratuito, mentre per domenica per gli adulti sarà di 10 euro, ridotto junior 6 euro e per i bambini sotto i 6 anni gratuito.

Per le prenotazioni telefonare alla Segreteria del Planetario e Osservatorio Astronomico dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30 con il numero 3277672984 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.