• Cronaca
  • E nel Pavese arriva Varenne

E nel Pavese arriva Varenne

varenne pavese 1Un principe delle gare equestri negli ultimi anni, Varenne, cavallo dei record, campione divenuto un vero e proprio mito, dagli inizi di luglio troverà una nuova casa nella clinica veterinaria del dottor Cesare Rognoni, a due passi dal castello Bolognini, a Inverno e Monteleone, in provincia di Pavia.

Gli abitanti per il suo arrivo stanno pensando di tenere una festa in suo onore nel castello che Morando Bolognini con un regio decreto disse che era una Regia Scuola di mascalcia, cioè una scuola da maniscalchi.

A ospitarlo sarà l’Equicenter Monteleone, fondato da Cesare Rognoni, presidente e fondatore dell’albo Medici veterinari della provincia di Lodi, che dopo essersi specializzato in grandi animali all’Università di Milano, ha viaggiato dovunque per approfondire la sua esperienza con i cavalli e oggi è considerato uno dei massimi esperti di riproduzione equina.

Da quattro anni, il dottor Rognoni vive a Vigone, in provincia di Torino, dove si occupa di Varenne, oggi 24enne, campione da record e stallone richiestissimo e molto amato dai fan, che puntualmente arrivano da tutta Europa a Vigone per un saluto e una foto ricordo.

Ma dove andrà adesso Varenne?

Inverno e Monteleone è un comune del Pavese orientale, nella pianura tra l'Olona e il Lambro meridionale.

Monteleone si trova ai piedi del colle di San Colombano, mentre Inverno nel X secolo era una proprietà dell'abbazia di Santa Cristina, da cui passò sotto le Crociate all'ordine dei Cavalieri Ospitalieri o Cavalieri di Malta, che fecero costruire l'attuale castello e da cui il paese dipese feudalemente nei secoli seguenti.

In seguito Monteleone fece parte della Campagna pavese, e dal XV secolo fu venne incluso nella podesteria del Vicariato di Belgioioso, di cui il capoluogo era Corteolona, e che fu infeudata nel 1475 agli Estensi passando nel 1757 ai Barbiano di Belgioioso.

Nel 1863 il paese prese il nome di Monteleone sui Colli Pavesi, ma nel 1872 il comune fu soppresso e unito a Inverno e nel 1961 il nuovo comune assunse la denominazione di Inverno e Monteleone.

Davvero un bel posto, ricco di storia e cultura, per la pensione di uno dei campioni dell’equitazione in Italia e nel mondo.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.