• Home
  • Eventi
  • Bella vita, passioni e disavventure di Carlo Goldoni studente in Pavia

Bella vita, passioni e disavventure di Carlo Goldoni studente in Pavia

  • Paola Montonati

goldoni bella vita 1Passando per Strada Nuova proprio davanti all’ingresso principale dell’Università, un garbato, elegante, signorile Goldoni saluta i passanti. Opera di un artista medese, Germano Casone, cattura l’attenzione dei passanti, degli studenti, dei turisti.

“In questo Collegio eravamo ben nutriti ed ottimamente alloggiati. Avevamo la libertà di uscire per andare all’Università, e noi andavamo dappertutto. L’ordine era di uscire e di rientrare due a due, ma noi ci dividevamo alla prima svolta di strada dandoci appuntamento per rientrare. Anche se rientravamo soli, il portiere intascava la mancia e non ne faceva parola” diceva nelle sue memorie il grande commediografo veneziano Carlo Goldoni ricordando un simpatico aneddoto sulla propria esperienza universitaria in Pavia, come collegiale ghislieriano, dove visse dal 1723 al 1725.

Il commediografo che cambiò per sempre il volto del teatro italiano nella seconda metà del Settecento arrivò a Pavia nel 1723, per studiare Giurisprudenza presso il Collegio Ghislieri.

Da subito Goldoni si fece notare per il carattere allegro e oltraggioso di tutte le regole, al punto che venne più volte sospeso dal preside per le sue marachelle.

Poco prima della fine del terzo anno, nel 1726, il commediografo venne cacciato dal collegio a causa di alcune poesie licenziose nei confronti dei notabili della città.

Dopo un breve periodo in Francia, Goldoni tornò a Venezia, dove cominciò a lavorare alle sue prime commedie, ma soprattutto a sviluppare la sua poetica del Mondo e Teatro, che lo avrebbe portato in pochi anni a essere amatissimo non solo nella sua città, ma anche in tutt’Europa

goldoni bella vita 2Domenica  9 giugno, Oltre Confine Onlus , in collaborazione con il Collegio Ghislieri e la Compagnia teatrale Smaramaldi, proporrà due visite guidate teatralizzate su Carlo Goldoni al Collegio Ghislieri.

I partecipanti all’iniziativa verranno condotti nei due tour da un attore, che vestirà i panni di Goldoni, e da una guida abilitata.

Le due visite inizieranno alle 15 e 16.15, mentre il luogo di ritrovo sarà l’ingresso principale dell'Università di Pavia, in Corso Strada Nuova, poi il tour proseguirà alla volta del Collegio Ghislieri.

Il costo sarà 8 euro a persona

La prenotazione obbligatoria si può fare scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonando al numero 3755709240 dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17.30  e sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17.30, per un massimo di 20 partecipanti a turno.

Per più info si può telefonare al numero 0382995461 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.