• Eventi
  • De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

dechirico pavia 1Per la stagione espositiva primaverile il Settore Cultura, Istruzione, Politiche Giovanili del Comune di Pavia proporrà De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose, presso i Musei Civici del Castello Visconteo dal 19 aprile al 28 luglio, per un viaggio nella storia della natura morta attraverso un dialogo tra maestri del Seicento e del Novecento italiani per coinvolgere il pubblico più vario.

Curata da Antonio D'Amico, con la collaborazione di Elena Pontiggia e Maria Silvia Proni, la mostra sarà un viaggio dove un gruppo di superbe nature morte napoletane del Seicento, eseguite con una forte adesione alla realtà da artisti come Paolo Porpora, Giovanni Battista, Giuseppe Recco e Giovanni Battista Ruoppolo, dialogherà con opere di Filippo de Pisis, con un nucleo raro di Vite silenti di Giorgio de Chirico e con alcune nature morte di Carlo Carrà, pittori che nel Novecento hanno creato la Metafisica, attribuendo agli oggetti ritratti un valore simbolico e lasciando così emergere la vita nascosta delle cose.

Realizzata per volontà dell'Amministrazione comunale guidata da Massimo Depaoli con Giacomo Galazzo Assessore alla Cultura, l'esposizione, che sarà un percorso di sessanta opere, provenienti da prestigiose collezioni private italiane e straniere, vedrà anche un dialogo suggestivo gli spazi del castello trecentesco che la ospita e poi con tutta la città.

La mostra, che sarà una buona occasione per ammirare anche Gli Archeologi in cui De Chirico adopera un tempietto addossato a un masso roccioso, ripreso da un dipinto di De Pisis, cementando così la loro amicizia con il linguaggio pittorico, sarà sorprendente nel dimostrare come il genere della natura morta in Italia nel Novecento fu ricco di nuovi impulsi e di vigorosi risvolti simbolici.

L’esposizione sarà aperta da martedì a venerdì dalle 14.30 alle 18, sabato e domenica dalle 11 alle 19, con tutti i venerdì dei mesi di maggio e giugno l’apertura prolungata fino alle 22.

Per il 21 aprile sarà visitabile dalle 11 alle 19, il 22 aprile, 25 aprile e il 1 maggio dalle 14.30 alle 18 e il 2 giugno dalle 11 alle 19.

Il biglietto d’ingresso costerà intero 8 euro, ridotto 6 per i possessori di biglietto della mostra Vivian Maier. Street photographer alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia e i membri del Fai, Touring Club e Amici dei Musei Pavesi, ridotto 4 per gli under 26 e over 70 e sarà gratuito per gli under 18, i possessori dell’Abbonamento Musei Lombardia Milano, i soci Icom, le guide turistiche e i giornalisti dotati di tesserino professionale.

Inoltre chi acquisterà il biglietto per la mostra potrà accedere anche ai Musei Civici di Pavia con un biglietto supplementare di 2 euro.

Maggiori info si possono avere telefonando al numero 0382399770 e scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.