• Eventi
  • La magia dello spazio a Cà del Monte

La magia dello spazio a Cà del Monte

spazio ca monte 1Due eventi, legati al mondo dello spazio, segneranno questo weekend a Cà del Monte, nell’Oltrepò Pavese.

Sabato 9 marzo, dalle 21, è previsto 2019, un anno di esplorazione spaziale, sulle missioni spaziali dedicate alla comprensione dello spazio che ci circonda e su un importante anniversario per l’esplorazione spaziale, ovvero i cinquant'anni dallo sbarco sulla Luna.

Infatti nei prossimi mesi sarà lanciato il telescopio spaziale Cheops dell’Agenzia Spaziale Europea allo scopo di misurare dimensioni, massa e orbita di pianeti extrasolari scoperti da osservazioni precedenti, oltre ai dati raccolti da missioni spaziali attualmente operative dalla Chang’e 4 sulla Luna alla missione InSight su Marte ai dati provenienti da Ryugu e Bennu, i due asteroidi studiati dalle sonde Hayabusa 2 e Osiris-Rex.

Ma ci sarà anche il ritorno nello spazio dell’astronauta italiano Luca Parmitano che alla fine dell’anno prenderà parte alla sua seconda missione a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, per la prima volta come il comandante della Stazione.

Dopo una breve presentazione iniziale ci si potrà immergere nelle meraviglie della volta celeste grazie ai telescopi in dotazione all’Osservatorio Astronomico e potremo godere della bellezza del cielo dell’Oltrepò, oltre a riconoscere insieme le costellazioni e osservare al telescopio alcuni tra i più affascinanti oggetti celesti visibili in questo periodo.

Alle 15,30 di domenica 10 marzo, per la Giornata Nazionale dei Planetari 2019, ci sarà una Proiezione al Planetario, dove l’osservazione del Sole, in questa domenica pomeriggio, sarà affiancata da una proiezione digitale, sotto la cupola da oltre 7 metri di diametro, di un filmato che descrive un viaggio dal Sole ai confini del Sistema Solare.

Dopo la proiezione, con affascinanti immagini e filmati, si racconteranno alcune particolarità del Sole, dalle macchie solari, formazioni scure e fredde indicatori della sua attività, alle protuberanze, getti di materia che s’innalzano per centinaia di migliaia di chilometri nello spazio.

Poi si continuerà l’attività pomeridiana all’esterno del Planetario con l’osservazione del Sole al telescopio per cogliere in diretta le macchie e le protuberanze, in totale sicurezza per gli occhi.

Il contributo di partecipazione per sabato e mercoledì per gli adulti sarà di 12 euro, ridotto junior 6 euro, per i bambini sotto i 6 anni gratuito, mentre per domenica per gli adulti sarà di 10 euro, ridotto junior 6 euro e per i bambini sotto i 6 anni gratuito.

Per le prenotazioni telefonare alla Segreteria del Planetario e Osservatorio Astronomico dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30 con il numero 3277672984 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.