• Eventi
  • Weekend di fine anno a Pavia tra vescovi e santi

Weekend di fine anno a Pavia tra vescovi e santi

visiteinfesta capodanno pavia 1Per la fine del 2018 Pavia propone l’ultimo appuntamento con Visite in Festa, gli itinerari guidati alla scoperta della magia di Pavia a Natale, tra le bellezze artistiche e naturalistiche della città.

Dalle 10 di sabato 29 dicembre, anniversario della morte di Thomas Beckett, si terrà l'itinerario Assassinio nella Cattedrale, dedicato alla chiesa di San Lanfranco e ai suoi misteriosi affreschi.

La chiesa di San Lanfranco venne edificata a metà del XIII secolo dai monaci Vallombrosiani, dove c’era un monastero posto lungo la via Francigena, che ospitava numerosi pellegrini e viandanti in cammino.

All'interno della chiesa sono da vedere numerosi affreschi realizzati tra il 1200 e il 1400, di cui uno, sul lato destro della navata centrale, collega la chiesa di San Lanfranco all'Inghilterra e a Canterbury.

Nell'affresco, infatti, è narrata la leggenda di Thomas Beckett, arcivescovo inglese assassinato nel 1170, in un suggestivo parallelismo tra le vicende dell'arcivescovo inglese e quelle del vescovo di Pavia Lanfranco Beccari, cui la chiesa è intitolata.

Se Beckett si oppose al re Enrico d'Inghilterra andando a Roma dal Papa per discutere delle restrizioni alla libertà del clero che aveva imposto il monarca, a Pavia Lanfranco si scontrò, per lo stesso motivo, con le autorità pavesi rivolgendosi anch'egli al Papa.

Mentre la protesta costò la vita all'arcivescovo inglese, il vescovo pavese Lanfranco preferì il ritiro in monastero, dove condusse una vita solitaria.

Domenica 30 dicembre, alle 15, l'ultimo appuntamento con Visite in festa sarà nel rione di Porta Calcinara con Tra santi, pescatori e re, un viaggio tra le vie del rione fino ad arrivare alla chiesa di San Teodoro.

Questa zona della città, assieme al Borgo Ticino, ha un forte legame con il fiume tanto che la chiesa di San Teodoro beneficò molto delle offerte dei paratici di pescatori e barcaioli, che erano le professioni più diffuse nella seconda metà del XII secolo.

Durante la visita alla chiesa verrà mostrata la tela dell'Adorazione dei Magi attribuita a Carlo Sacchi, artista pavese seicentesco, che faceva parte di un gruppo di pittori barocchi cui sono attribuite molte delle opere di quegli anni che ancora oggi decorano le chiese pavesi.

Per più info si può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonare a 0382399790  e 0382530150.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.