• Cucina
  • Dolci di Natale regionali:Torrone aquilano

Dolci di Natale regionali:Torrone aquilano

torrone aquilano 1Per Natale in Abruzzo il torrone che si regala ai propri cari e che non deve mai mancare in casa durante le festività è quello morbido al cioccolato e nocciole, noto anche come il torrone aquilano.

La storia del torrone è legata profondamente al cuore di L’Aquila, come parte di una tradizione che si tramanda di padre in figlio.

Tutto ebbe inizio nel 1835, in una piccola distilleria di liquori, che aveva un laboratorio in Piazza Duomo, a L’Aquila. Fu lì che Gennaro Nurzia, proprietario della distilleria, decise di intraprendere la produzione dolciaria.

Gennaro trasmise il suo amore per la pasticceria al figlio Saverio, che continuò l’attività del padre arricchendola con torroni.

I figli di Saverio lavorarono nel laboratorio del padre e soprattutto Ulisse ereditò la passione per la lavorazione del torrone e, dopo aver studiato il mondo del cacao, creò una pasta morbida che venne subito chiamata Torrone Tenero al Cioccolato, con un impasto arricchito dalle pregiate nocciole Piemonte.

Questa innovazione per il tradizionale torrone portò il prodotto da subito a essere visto come una prelibatezza da donare nelle circostanze più importanti e diventando uno dei simboli dell’Abruzzo.

Da allora a Piazza Duomo a L’Aquila ogni mattino si sente il profumo inconfondibile delle nocciole tostate per la preparazione del torrone, mentre le donne aquilane e abruzzesi, appassionate di pasticceria, hanno messo nelle loro dispense il torrone tenero al cioccolato.

Ma preparare il torrone non è molto semplice, anzi è impossibile realizzare un buon torrone senza un ottimo miele, eccellenti nocciole, uova fresche e un cioccolato dal gusto sopraffino.

Ingredienti

300 grammi di miele - 400 grammi di zucchero - 700 grammi di nocciole - 250 grammi di cioccolato – tre albumi – ostie.

Preparazione

Sciogliete il miele a fiamma bassa, poi unitevi altrettanto zucchero in precedenza caramellato in un pentolino con un po’ d'acqua.

Sempre mescolando, unite al composto gli albumi a neve soda montati a bagnomaria, le nocciole sgusciate e spellate e il cioccolato che avrete sciolto con un po’ acqua e zucchero.

Versare il torrone appena caldo sulle ostie che avrete steso in precedenza sulla placca del forno o su un tavolo di marmo, e quando sarà tiepido tagliatelo a rettangoli.

Una volta che i pezzi si saranno raffreddati, avvolgeteli in carta oleata e conservateli al fresco in una scatola di latta fino al momento di servirli, come dolce del pranzo di Natale oppure come regalo per tutta la famiglia.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.