In cammino con San Siro

visiteinfesta san siro 1

Per gli itinerari guidati alla scoperta della magia di Pavia a Natale, tra le bellezze artistiche e naturalistiche della città, domenica 9 dicembre Visite in Festa dalle quindici proporrà In cammino con San Siro, un viaggio nei luoghi cittadini che si sono intrecciati con la storia del Santo patrono proprio nel giorno a lui dedicato.

Si partirà dalla chiesa di San Gervasio e Protasio, poi si visiterà il Duomo e Via Lunga, famosa per un affresco con la Madonna col Bambino, che si trova in un'edicola con un’imposta e coperta da un portichetto.

Un tempo la Madonna della Stretta Lunga era molto venerata dai pavesi, infatti era meta di molti pellegrinaggi.

Ma la Via Lunga è molto caratteristica anche dal punto di vista architettonico, ricca di muri davvero molto antichi, come quello ricoperto di edera che sorregge il terrapieno su cui sorgeva il Santa Margherita.

Invece chi era San Siro, il primo vescovo di Pavia? Secondo una leggenda italiana, era il ragazzo che porse a Gesù i pani e i pesci per il miracolo della moltiplicazione.

Questa leggenda viene in seguito raccontata nel De laudibus Papiae, uno scritto che risale al 1330, che aveva come fonte una Vita di san Siro, risalente all'VIII secolo, intenzionata a celebrate l’antica origine della Chiesa di Pavia nei confronti di quella di Milano, da cui la prima dipendeva.

Secondo la Vita le origini del vescovo pavese sono legate ad Aquileia, il cui primo vescovo Ermagora fu consacrato da san Marco evangelista.

Ermagora a sua volta consacrò Siro, arrivato in Italia con san Pietro e lo stesso Marco, ed Evenzio, mandandoli poi ad evangelizzare Pavia.

Giunto a Pavia, Siro allargò la sua attività missionaria dal Ticino all'Adige, predicando a Verona, Brescia, Lodi e anche a Milano, dove Evenzio, inviato da Siro, diede sepoltura ai martiri Gervasio e Protasio, ponendo sulla loro tomba una pietra sepolcrale con un epitaffio da lui dettato.

Oggi le reliquie di San Siro sono conservate nella cattedrale di Pavia.

Per più info si può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.