Visite in Festa 2018

visiteinfesta 2018 1Il Comune di Pavia per Natale proporrà le Visite in Festa, itinerari guidati alla scoperta della magia di Pavia durante le festività, tra le bellezze artistiche e naturalistiche della città, dal 1 al 30 dicembre.

Il primo itinerario, Vergine Annunciata e Immacolata, alle 10 di sabato 1 dicembre, sarà sui misteri dell'Annunciazione della cappella del Collegio Castiglioni Brugnatelli e dell'Immacolata Concezione della cappella della chiesa di San Francesco.

La Cappella del Collegio Castiglioni Brugnatelli è alla destra dell'ingresso ed è individuabile dall'esterno dal finestrone rotondo che da sulla strada a Ovest.

Fu il Cardinale Branda a decidere di edificare la Cappella, che venne affrescata intorno al 1475 da pittori dello stile lombardo, come Bonifacio Bembo, che nel 1477 fu alloggiato nelle case del Collegio, e Vincenzo Foppa.

La Cappella dell'Immacolata Concezione, all'interno della chiesa di San Francesco, fu edificata dal Longoni di Monza tra il 1711 e il 1750, con marmi, bronzi dorati, preziose decorazioni in stucco, che la confermano come una delle massime espressioni del rococò pavese.

L'altare marmoreo è del 1777 e ospita una Madonna attribuita a Bernardino Ciceri.
All'interno della Cappella ci sono vari affreschi nei pennacchi della cupola, ideati dal Magatti raffiguranti i cantori dell'Immacolata, San Matteo, Salomone, Mosè e Osea e, nella cupola, il pittore ha rappresentato la gloria della Vergine.

La seconda visita, Verso Santa Maria delle Grazie, alle 15 di domenica 2 dicembre, sarà un itinerario che, partendo dalla chiesa dei santi Primo e Feliciano, condurrà alla chiesa di Santa Maria delle Grazie, che diventerà l’oggetto di una visita approfondita.

Lungo il percorso, tra Corso Garibaldi e Viale Partigiani con riferimenti alla Via Francigena, si toccherà anche la chiesa di San Luca.

La chiesa di Santa Maria alle Grazie era un santuario dedicato alla Vergine, eretto dopo la guarigione di un bambino avvenuta davanti all'immagine di Maria nel marzo 1609 e la prima pietra venne posta nell'agosto dello stesso anno dal vescovo di Pavia Giovanni Battista Biglia.

Nel 1824, dopo varie vicende, il vescovo Luigi Tosi riconsacrò l'edificio, ma l'intitolazione alla Beata Vergine delle Grazie venne fu rinnovata solo nel 1896.

Per più info si può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure telefonare a 0382399790 e 0382530150.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.