• Eventi
  • Il morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi
  • Eventi
  • Il morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi

Il morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi

morbo violetta pavia 1Dal 22 ottobre al 23 marzo 2019 il Museo per la Storia dell'Università di Pavia proporrà una mostra per il centenario dalla morte di Carlo Forlanini, il primo clinico che ideò un metodo di cura efficace per la tubercolosi polmonare, il pneumotorace artificiale.

Nato nel 1847 a Milano, Carlo Forlanini fu prima studente e allievo del Collegio Borromeo, in seguito docente dell'Università di Pavia, dove i suoi studi si concentrarono sulla clinica e patologia respiratoria, in particolare sulle metodologie per il trattamento della tubercolosi e giunse a proporre nel 1882 l'uso del pneumotorace artificiale a scopo curativo.

Forlanini s’impegnò per lo sviluppo della sua tecnica, disegnando gli strumenti necessari con il fratello ingegnere, Enrico, e con il sostegno dal fratello Giuseppe, primario dell'Ospedale Maggiore di Milano.

Fu nel 1912 che, al Congresso internazionale contro la tubercolosi a Roma, la validità dello pneumotorace artificiale come terapia tubercolare fu riconosciuta ufficialmente.

Nella sala per le mostre temporanee del Museo per la storia ci sarà una breve storia della tubercolosi nel corso dei secoli, dai sanatori, luoghi studiati appositamente per il miglioramento delle condizioni di salute dei pazienti, ai metodi di prevenzione e informazione per fermare il diffondersi del morbo, all'analisi delle campagne comunicative antitubercolari, fino ad alcuni dati sulla malattia oggi.

Nella mostra ci saranno gli strumenti ideati da Forlanini per indurre lo pneumotorace artificiale e i documenti originali del clinico, oltre ad un angolo dedicato a musica e letteratura, a testimonianza del profondo segno lasciato dalla malattia nell'arte e una video presentazione di opere pittoriche e fotografiche sugli aspetti emotivi ma anche terapeutici della malattia.

Alcuni oggetti in esposizione provengono dal Collegio Borromeo, di cui Forlanini fu allievo dal 1864, l’Archivio storico dell'Università, la Biblioteca Universitaria, il Museo Camillo Golgi e il Museo di Storia Naturale dell'Università e i Musei Civici.

L'inaugurazione si terrà sabato 20 ottobre alle 11 presso l'aula Scarpa, nel cortile dei caduti del palazzo centrale dell'Università di Pavia.

La mostra sarà visitabile lunedì e martedì dalle 14 alle 17, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 13.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.