Il segreto di Majorana

majorana segreto 1Venerdì 21 settembre, dalle 16:30 alle 19, il Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia ospiterà l’incontro Il Segreto di Majorana. La vera storia della scomparsa del grande fisico e la sua collaborazione con Rolando Pelizza, un pomeriggio su una delle storie più drammatiche e misteriose dell’Italia del fascismo.

A 31 anni, nel 1937, Ettore Majorana divenne professore di Fisica Teorica all'Università di Napoli senza il concorso pubblico ma per la sua fama e la grande perizia.

“Perché al mondo vi sono varie categorie di scienziati, gente di secondo e terzo rango, che fa del suo meglio ma non va lontano; c'è anche gente di primo rango, che arriva a scoperte di grande importanza, fondamentali per lo sviluppo della scienza. Ma poi ci sono i geni, come Galileo e Newton. Ebbene Ettore era uno di quelli” disse il premio Nobel Enrico Fermi del giovane Majorana.

Ma perché il giovane scienziato nel 1938 svanì nel nulla a soli 31 anni? Le congetture sono state una marea, dal suicidio, alla fuga in un convento, dal rapimento da parte di potenze straniera a una fuga volontaria in Argentina.

Ora, con una testimonianza biografica di Rolando Pelizza, si percorre una nuova pista, legata a quando, negli anni Settanta del Novecento, questo valente scienziato, con una piccola macchina, fece vari esperimenti per gli Usa, per i governi italiano e belga e per la stessa Nato.

Il suo scopo di quello di annichilire i materiali, per avere energia praticamente a costo zero e considerando nelle sue sperimentazioni persino la trasmutazione degli elementi, tutti giustificati dalla sua collaborazione con Ettore Majorana.

Questa vicenda, confermata da prove, atti giudiziari, testimonianze e documenti come lettere e fotografie di Ettore Majorana, analizzati da periti di tribunali, che sono i soli documenti che si conoscono di lui dopo il fatale 1938, oltre a una serie di filmati degli esperimenti eseguiti, che chiariscono la collaborazione di Rolando Pelizza col grande fisico Majorana.

L’incontro inizierà con i saluti di Giorgio Mentegari, cui seguirà il professore Erasmo Recami con Ettore Majorana: vita e scomparsa nel 1938 e l’intervento Psicoterapeuta e criminologa di Raffaella Martini.

Seguiranno le Perizie tecniche di Chantal Sala e Michele Vitiello e, subito dopo, Alfredo Ravelli con Le lettere di Ettore Majorana a Rolando Pelizza.

Carlo Tralamazza introdurrà un contributo video, poi Giancarlo Ariazzi parlerà di La macchina e il professore Jesùs Cisneros Aguirre di La spugna.

Alla fine dell’incontro ci sarà la testimonianza di Rolando Pelizza e le domande e risposte di Giorgio Mentegari .

Prenderanno parte a questo pomeriggio vari giornalisti della stampa italiana ed estera, la redazione di Report e Chi l’ha visto? politici e accademici, inoltre l’intero evento sarà ripreso e trasmesso in streaming.

La prenotazione all’incontro può essere fatta scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.