• Eventi
  • L’Università di Pavia ricorda Merini e Mazzocchi
  • Eventi
  • L’Università di Pavia ricorda Merini e Mazzocchi

L’Università di Pavia ricorda Merini e Mazzocchi

alda giuseppe settembre 2018 1Due interessanti eventi, tra poesia e saggistica, riaprono le porte della Biblioteca Universitaria di Pavia, dopo la lunga pausa estiva. 

Il 12 settembre, alle 17 nel Salone Teresiano sarà rievocata in Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta la figura di Alda Merini, donna e artista tra le più belle voci della poesia italiana del Novecento, che ha vissuto un'esistenza travagliata e negli ultimi anni di vita ha conosciuto la popolarità e il successo, con la candidatura al premio Nobel per la letteratura dall'Académie française (1996) e dal Pen Club Italiano (2001).

All’incontro sarà presente Aldo Colonnello, amico della poetessa e autore del libro Alda Merini la poetessa dei Navigli e vice presidente del Comitato Nobel Alda Merini, con Giovanni Battista Mondini, scultore e amico della poetessa, Pietro Bonadio, pianista e compositore e Luca Parmeggiani, figlio del pittore Sandro.

L'incontro vedrà una serie di video inediti, dove Alda Merini recita e suona il pianoforte, oltre a varie testimonianze di grandi personaggi dello spettacolo.

Aldo Colonnello racconterà vari episodi sulla Merini e reciterà le sue poesie, Bonadio eseguirà brani dedicati alla poetessa, mentre Giovanni Battista Mondini e Luca Parmeggiani spiegheranno l'influenza della poetica di Alda sulla loro creatività.

alda giuseppe settembre 2018 2Nel secondo appuntamento, martedì 18 settembre alle 17, sempre il grande Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria vedrà la presentazione del volume di Giuseppe Mazzocchi Molte sono le strade. Spiritualità, mistica e letteratura nella Spagna dei secoli d'oro (con un'appendice novecentesca) edito da Liguori.

Il libro, che racchiude ventitré contributi legati dal filo conduttore del sottotitolo, è uscito postumo poiché la prematura scomparsa un anno fa dell'autore, professore ordinario di Letteratura Spagnola all’Università di Pavia, non gli ha permesso di concludere un progetto che aveva concepito da anni e che adesso vede la luce grazie alle attente cure di Paolo Pintacuda.

Con  lui, ci saranno Laura Dolfi, membro corrispondente della Real Academia Española e direttrice della collana che ospita il volume, Paolo Trovato, ordinario di Storia della lingua italiana presso l'Università di Ferrara, e Danilo Zardin, ordinario di Storia moderna presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con moderatore Giovanni Caravaggi, professore emerito dell'Ateneo pavese e Maestro dell'ispanistica italiana.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.