• Eventi
  • La stagione 2018 – 19 del Teatro Fraschini
  • Eventi
  • La stagione 2018 – 19 del Teatro Fraschini

La stagione 2018 – 19 del Teatro Fraschini

fraschini stagione 18 19 1Per l’autunno – inverno 2018 – 19, lo storico Teatro Fraschini di Pavia proporrà una stagione ricca di prosa, musica, danza e altri percorsi.

Ad aprire la stagione sarà la serata di gala di venerdì 12 ottobre, con l’opera Il viaggio a Reims di Gioacchino Rossini.

Quattro saranno invece i percorsi degli spettacoli del Fraschini nel corso di sette mesi davvero tutti da scoprire.

Il primo è la stagione Teatrale, che inizierà dal 19 al 21 ottobre con Macbettu, una versione originale e visionaria, vincitore del premio UBU come miglior spettacolo dell’anno, del Macbeth di Shakespeare recitato in sardo e con sovratitoli in italiano.

Dal 23 al 25 novembre ci sarà After Miss Julie di Patrick Marber, un drammatico gioco di seduzione con Gabriella Pession e Lino Guanciale, liberamente tratto dalla Signorina Giulia di Strindberg, cui seguirà dal 4 al 6 dicembre La tragedia del vendicatore di Thomas Middleton, una delle tragedie meno note del Rinascimento inglese.

Il 2019 per la prosa del Fraschini inizierà, dall’11 al 13 gennaio, con Il Gabbiano di Cechov, uno dei capolavori dello scrittore e drammaturgo russo, che sarà in collaborazione con la compagnia del Teatro Stabile di Genova, diretta da Marco Sciaccaluga e come protagonista Elisabetta Pozzi.

Dal 25 al 27 gennaio ci sarà The Deep blue sea di Terence Rattigan, un raffinato dramma psicologico che Luca Zingaretti porterà in scena nelle vesti di regista, con interprete Luisa Ranieri, mentre dall’8 al 10 febbraio Carlo Cecchi, uno dei grandi mattatori della scena italiana, tornerà a Luigi Pirandello, interpretando Enrico IV nella tragedia omonima.

Il costruttore Solness di Ibsen, con Umberto Orsini, dall’8 al 10 marzo, è una grande e drammatica storia d’amore, mentre dal 22 al 24 marzo Franco Branciaroli sarà il protagonista di I Miserabili di Victor Hugo, adattato per il teatro dallo scrittore Luca Doninelli.

La compagnia Teatro delle Albe, dal 29 al 31 marzo, concluderà la stagione con l’omaggio a Giuseppe Verdi Va pensiero, una riflessione sull’oggi in relazione ai valori risorgimentali, con il Coro Giuseppe Verdi di Pavia.

Per il percorso Altri Percorsi, dedicato alle drammaturgia contemporanea e sulle proposte tra teatro, danza, performance, musica, ad aprire sarà, il 19 dicembre,  Alessandro Baricco, come narratore del suo romanzo – monologo Novecento.

Il 22 gennaio sarà Paolo Fresu, tra parole e musica, con la regia di Leo Muscato e un gruppo di attori, a raccontare la tragica vita di Chet Baker, uno dei giganti del jazz moderno, mentre il 17 febbraio Emma Dante, artista che si muove tra prosa, opera e cinema, racconterà la favola gotica di Giambattista Basile La scortecata.

Davide Iodice il 1 marzo sarà il protagonista di Urania d’agosto di Lucia Calamara e l’11 aprile Ezio Mauro, giornalista e scrittore, racconterà la storia di Aldo Moro con Il condannato. Cronache di un sequestro.

Il percorso dedicato alla Danza sarà inaugurato, il 28 novembre, da Cristiana Morganti, un’artista che è stata un’allieva della coreografa Pina Bausch, con Jessica and me, una riflessione su se stessa e sul rapporto con il corpo.

Per il 30 gennaio Alessandra Ferri proporrà Trio insieme a Herman Cornejo, primo ballerino dell’American Ballet Theatre e il celebre musicista Bruce Levingston e il 15 febbraio il Balletto de l’Opera National de Bordeaux avrà un programma in omaggio ai maestri del Novecento.

fraschini stagione 18 19 2Il tradizionale appuntamento annuale dedicato all’incontro tra virtuale e reale, tra poesia e bellezza illusoria, creata dalla Compagnia francese Kafig e previsto per il 16 marzo, sarà con il balletto Pixel.

L’ultimo percorso, dedicato alla Musica, inizierà il 3 febbraio, con la Marinski Orchestra, un prestigioso ensemble Sovietico diretto da Valery Gergiev, mentre il 19 dello stesso mese suonerà il giovane pianista canadese Jan Lisiecki, che è stato anche un solista in prestigiose orchestre internazionali.

Il 5 marzo ci sarà il noto mandolinista israeliano Avi Avital, mentre il 1 aprile suonerà Beatrice Rana accompagnata dall’Amsterdam Sinfonietta e il 9 aprile arriverà il vincitore del concorso Chopin di Varsavia Seong-Jin Cho.

Per le serate fuori abbonamento la prima è prevista per il 22 dicembre, quando lo scrittore Paolo Rumiz, con un’Orchestra Sinfonica composta da giovani musicisti, l’European Spirit of Youth Orchestra diretta da Igor Coretti Kurel, racconterà in occasione del Natale la pace in musica, per il centenario della fine della Prima guerra mondiale, il tutto a ingrasso libero.

Il secondo appuntamento è per la sera di San Silvestro 2018 e il pomeriggio di Capodanno 2019 quando, per la prima volta in scena al Fraschini, arriverà Arturo Brachetti, il più grande trasformista italiano, con il suo One man show.

Per prenotare la stagione si dovrà andare in biglietteria dal 22 al 30 giugno e dal 1 al 12 settembre, mentre questa sarà chiusa nel mese di luglio e agosto.

La biglietteria è aperta dal lunedì al sabato dalle 11 alle 13 nel mese di giugno e  dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 19 nel mese di settembre.

Dal 24 settembre al 6 ottobre saranno in vendita i nuovi abbonamenti, dal 9 ottobre le Open Card a 6 ingressi o 8 ingressi, validi per tutta la stagione, dal 16 ottobre i biglietti prosa e dal 5 novembre i biglietti per Danza, Altri Percorsi e Musica.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.