• Eventi
  • Il viaggio della moda a Voghera
  • Eventi
  • Il viaggio della moda a Voghera

Il viaggio della moda a Voghera

viaggio moda voghera 1Il volontariato e l’eleganza si incontreranno in Il viaggio della moda, un evento della Cri Voghera che si terrà in piazza Duomo a Voghera alle ventuno di venerdì 15 giugno, con ottanta abiti vintage originali e una quindicina di modelle, come alcune volontarie della stessa Croce Rossa vogherese, che sfileranno su auto e moto d’epoca, con lo scopo di affascinare il pubblico e raccogliere offerte da destinare alle attività del Comitato Locale della Cri. 

A Il viaggio della moda si potrà assistere senza alcun costo d’ingresso, ma si potranno effettuare donazioni, per sostenere le varie attività sanitarie e assistenziali del Comitato Cri Vogherese, che parteciperà in prima persona all’evento con strutture, impianti e personale.

Ma qual è la storia di Voghera, questa cittadina sulla porta dell’Oltrepò?

Voghera fu fondata dai liguri Iriati di origine celtica, in un territorio inscritto nella IX Regione di Roma a seguito della suddivisione augustea.

I pochi ritrovamenti archeologici hanno portato alla scoperta che il nucleo originario di Voghera doveva sorgere nei pressi del Duomo, nell’area compresa tra le attuali via Emilia, via Cairoli, via Cavour ed il Castello.

Dopo la conquista longobarda di Pavia nel 572, Re Alboino, nella sua espansione verso il sud, conquistò tutte le terre a destra del Po incluso il territorio di Voghera. 

Nel VII e VIII secolo la città, godendo dei benefici della vicinanza di Pavia, vide sorgere le prime opere di fortificazione, poi nel 774, con la sottomissione del Regno Longobardo a Carlo Magno, fu annessa alla diocesi di Tortona.

Con il Medioevo Voghera, oltre a divenire un centro d’intensi scambi commerciali sede di mercati settimanali e di almeno due fiere annuali, divenne un luogo di transito e di sosta per i pellegrini diretti in Terra Santa e a Roma.

viaggio moda voghera 2Nel XII secolo Voghera, contesa tra Pavia e Tortona, si schierò con Federico Barbarossa, ed è in questo periodo che compaiono le cinque porte di Voghera, Porta San Pietro, Porta Sant’Ilario, Porta Sant’Andrea o Pareto, Porta Santo Stefano e Porta Rossella.

Sotto il regno di Arrigo VI, figlio del Barbarossa, il borgo fu esautorato dai poteri vescovili aumentando così la sua autonomia e nel 1358 passò sotto il dominio dei Visconti, che fortificarono il borgo circondandolo con mura e fossato e iniziando la costruzione del castello.

Infeudata nel 1436 da Filippo Maria Visconti alla famiglia Dal Verme, Voghera fu parte del Ducato di Milano anche con gli Sforza e con Filippo II re di Spagna, poi passò agli austriaci fino al 1743 quando, dopo il trattato di Worms, fu annessa al Regno di Sardegna.

Con l’occupazione francese del 1796 Voghera, passò prima al dipartimento di Marengo e poi a quello di Genova poi il 22 giugno 1815 tornò al Piemonte e nel 1859 la provincia di Voghera, come quella di Vigevano, entrò a far parte dei territori della provincia di Pavia. 

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.