• Cronaca
  • Nuove possibilità lavorative nel Parco del Ticino
  • Cronaca
  • Nuove possibilità lavorative nel Parco del Ticino

Nuove possibilità lavorative nel Parco del Ticino

parco ticino 1Il Parco Lombardo della Valle del Ticino fa parte del Parco del Ticino, situato tra Lombardia e Piemonte lungo il corso del fiume omonimo.

La zona protetta ha una grande varietà di ambienti, tra zone d'acqua, boschi, brughiere, zone umide e pianure, oltre a vari habitat che ospitano una flora variegata e una fauna assai ricca.

Questo Parco è stato istituito nel 1974, come primo Parco Regionale italiano, per proteggere il fiume e gli ambienti circostanti dall'industrializzazione, che stava diventando pericolosa per l’equilibrio naturale di quei luoghi.

Dopo undici anni la Regione Piemonte istituì il Parco Naturale della Valle del Ticino, di cui fanno parte undici comuni della provincia di Novara.

Sono quattro le zone del Parco, le colline, l'altopiano asciutto, la pianura irrigua e la valle fluviale, che è il 40% della superficie totale, scavata dal fiume nei sedimenti della pianura e con ambienti umidi di grande bellezza dove la vegetazione igrofila cresce rigogliosa.

Ogni anno più di ottocentomila visitatori passeggiano nel Parco, un polmone verde circondato da una delle zone più industrializzate e più densamente popolate della penisola, percorribile a piedi, a cavallo, in canoa, in carrozza oppure in bici, senza disturbare la flora e la fauna.

Nel Parco sono stati creati diversi itinerari, che si possono percorrere individualmente o avvalendosi di una Guida Naturalistica del Parco, come i sentieri ciclo-pedonali delle Vie Verdi del Ticino, ricchi di bacheche e pannelli informativi che riportano notizie utili e interessanti riguardanti l'area protetta.

Per i visitatori nel Parco ci sono servizi e strutture conosciuti come Centri Parco e Punti Parco.

Con i tirocini attivati dal Parco del Ticino, negli ultimi anni un gran numero di ragazzi ha usato sul campo le proprie competenze e conoscenze, oltre ad accrescere il loro profilo professionale.

Ora l’Ente magentino ha rinnovato l’offerta dei tirocini per i giovani disoccupati o inoccupati.

Il bando per la formazione di elenchi di diplomati o laureati, per l'attivazione di tirocini d’inserimento lavorativo agli uffici del Parco, sarà aperto fino al 30 giugno 2019.

Il progetto offrirà l’opportunità per giovani disoccupati o inoccupati di acquisire competenze professionali spendibili sul mercato del lavoro. I tirocini, che si svolgeranno negli uffici di Magenta, avranno la durata di sei mesi e potranno essere prorogati al massimo per ulteriori sei mesi, con la durata di trentadue ore settimanali da articolarsi secondo le modalità indicate nei progetti formativi individuali.

Al tirocinante sarò corrisposta un’indennità di partecipazione di 300 euro mensili oltre a una serie di buoni pasto.

Al bando potranno partecipare le persone di età compresa tra i 18 e i 32 anni, di cittadinanza italiana o di un paese dell’Unione Europea, senza avere avuto condanne penali, con uno o più titoli di studio, inoccupati o disoccupati; inoltre è richiesta la capacità di utilizzo di apparecchiature elettroniche e delle applicazioni informatiche più diffuse. Basilare la conoscenza della lingua italiana.

La domanda si può scaricare dal sito www.parcoticino.it, ma la si può ritirare presso l’ufficio del personale dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30, il venerdì dalle 9.30 alle 12.

Ogni domanda dovrà essere spedita nel periodo di validità del bando, fino al 30 giugno 2019.

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.