• Eventi
  • D'Annunzio, Trieste e l'America
  • Eventi
  • D'Annunzio, Trieste e l'America

D'Annunzio, Trieste e l'America

eleonoraduse città morta 1Mercoledì 22 novembre a Pavia inizierà una nuova fase di The Dead City Project, creato da Maria Pia Pagani, docente di Letteratura teatrale, Istituzioni di regia e Storia del teatro all’Università di Pavia, con la collaborazione di Maurizio Harari, docente di Etruscologia e antichità italiche e direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Pavia, e il patrocinio della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani.

In questa parte del progetto, iniziato un anno fa, sarà esplorata la tragedia di Gabriele D'Annunzio La città morta, con la sua ripresa negli anni Venti e la rinnovata fortuna negli Stati Uniti grazie all'ultima tournée dell'attrice Eleonora Duse.

La tragedia vede protagonista Alessandro, poeta e scrittore, che con l’amico Leonardo, cultore di archeologia, intraprende un viaggio in Argolide, per recuperare gli antichi tesori della perduta città di Micene.

Alessandro è in compagnia della moglie Anna, rimasta cieca dopo un trauma subito in giovane età, mentre Leonardo è con la sorella Bianca Maria.

Tra Alessandro e Bianca Maria nasce l’amore, ma i due non trovano il coraggio di dichiararsi perché temono di compromettere la vita della sfortunata Anna, che però ne avverte il turbamento fino a capire la verità, pur tuttavia senza provare rabbia o rancore.

Anche Leonardo è tormentato da un segreto, è innamorato di Bianca Maria e l'ossessione per questo sentimento incestuoso l’ha portato alla disperazione.

Dopo aver appreso da Anna che la sorella è innamorata di Alessandro, Leonardo impazzisce e, durante una passeggiata con Bianca Maria presso la fonte Perseia, l'annega per mantenere intatta la sua purezza.

Leonardo viene però scoperto da Alessandro e, mentre stanno spostando il corpo della giovane, i due incontrano Anna che, recuperando a un tratto la vista, lancia un grido.

L'iniziativa è nel contesto delle Conversazioni Dannunziane, una serie d’incontri avviata dal Collegio Ghislieri nel 2013, per il 150 anniversario della nascita di Gabriele D'Annunzio, per approfondire gli aspetti meno noti della sua opera, a partire dalla produzione teatrale.

Per l'occasione sarà presente Paolo Quazzolo, docente di Storia del teatro dell'Università di Trieste e autore di molti apprezzati lavori di argomento teatrale.

All'Istituto superiore Alessandro Volta, nell’Aula Magna, verso le 11, in La testimone velata al Vittoriale, Maria Pia  Pagani proporrà un viaggio nel Vittoriale, con una serie di considerazioni sulla figura di Eleonora Duse e la sua importanza per D'Annunzio.

Presso l’Aula Goldoniana del Collegio Ghislieri, alle 20.30, in L'antica Micene, Trieste, gli States, Paolo Quazzolo racconterà La città morta nell'allestimento che Eleonora Duse fece a Trieste nell'autunno 1922. 

In Eleonora Duse e l'archeologo Leonardo, alle 21, Maria Pia Pagani illustrerà il successo de La città morta grazie a una mostra virtuale di rare immagini d'epoca e la proiezione commentata di una serie di filmati relativi ai principali attori della compagnia della Duse che negli anni hanno interpretato il personaggio di Leonardo, Ermete Zacconi nel debutto del 1901 e Memo Benassi negli anni Venti.

L’ingresso è libero e ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di frequenza. 

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.