• Eventi
  • Vigevano Palio delle Contrade 2017

Vigevano Palio delle Contrade 2017

palio contrade vigevano 2017 1Torna, con la trentasettesima edizione, dal 6 all’8 ottobre, il tradizionale Palio delle Contrade di Vigevano, con tre giorni di festeggiamenti, rievocazioni storiche e gare alla ricerca del passato della cittadina lombarda.

Il Palio delle Contrade di Vigevano fu ideato nel 1981 per coinvolgere la città riproponendo valori autentici e storici, ma anche per onorare la figura del Beato Matteo Carreri, patrono di Vigevano.

La prima edizione del Palio avvenne la sera di domenica 11 ottobre 1981, festa del Beato Matteo, con la corsa delle portantine, dove le nove contrade partecipavano con tre concorrenti, due ragazzi e una ragazza, e i primi dovevano sostenere su una portantina la dama e trasportarla attraverso un percorso ad ostacoli lungo la via Carrobbio, per arrivare alla piazza Beato Matteo.

Dopo il successo della prima edizione, gli organizzatori decisero di collocata la manifestazione nel Periodo Ducale, simbolo di un periodo in cui Vigevano ebbe un’espansione urbanistica e una rilevanza politica, religiosa e culturale oltre i propri confini.

Essendo il Palio ormai una ricorrenza molto apprezzata dai vigevanesi, nel 1989 venne istituito il Pre-Palio, caratterizzato da una sfilata per le vie del centro storico la domenica precedente quella del Palio vero e proprio, e dalla lettura del Bando di Sfida da parte della Contrada detentrice del Palio e la risposta di un’altra Contrada per tutti i contendenti.

La necessità di inquadrare con maggiore precisione la collocazione storica portò alla decisione di collocare il Palio nel 1460, anno che vide l’avvento nella città della Corte Sforzesca, con le figure di Francesco I Sforza, Duca di Milano, sua moglie Bianca Maria Visconti Sforza e tre dei loro figli, Galeazzo Maria, Ippolita e Ludovico Maria, detto il Moro.

Nel 1993 nacque l’appuntamento del palio di maggio, caratterizzato dalla cerimonia del giuramento del Castellano, con lo scopo di estendere la festa con i retroscena, la fatica e la ricerca storico-documentaria che si celano dietro il Palio, ampliato nel 2000 con la ricostruzione di un mercato rinascimentale con tanto di prodotti tipici della terra e dell’artigianato dell’epoca.

Dal 2001 i bambini, divennero i veri protagonisti della domenica di maggio con Il Palio dei Fanciulli, dove competono tra di loro svolgendo gli stessi giochi della manifestazione di ottobre rivisti per la loro età, nel contesto di una festa rinascimentale, introdotta dalla sfilata dei personaggi della corte degli Sforza e dei rappresentanti delle contrade, tra giocolieri, giullari, cantastorie, arcieri, fabbri, danzatori e guerrieri.

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.