• Eventi
  • Mede Palio d’la Ciaramela 2017
  • Eventi
  • Mede Palio d’la Ciaramela 2017

Mede Palio d’la Ciaramela 2017

palio 2017 mede 1Nella seconda settimana di settembre, dal 7 al 10, a Mede, tornerà il Palio d’la Ciaramela, una manifestazione ricca di storia e di folclore che fa rivivere i colori e le tradizioni della civiltà contadina, in un’avvincente sfida tra i dieci rioni locali. 

L’apertura ufficiale della manifestazione del Palio d’la Ciaramela è fissata per giovedì 7 settembre con il Palio dei ragazzi, ma prima, alle 20:40 il Sindaco Giorgio Guardamagna, il Presidente del Centro Amisani Francesca Baldi e il presidente della Pro Loco Maurizio Zanada, rivolgeranno un breve saluto, alla presenza della madrina, dell’alfiere e delle bandiere dei dieci rioni che sfileranno fino a raggiungere il campo da gioco.

Dalle 21, presso l’Oratorio Don Bosco, ogni rione giocherà con due ragazzi, un maschio e una femmina, fra gli undici e i quattordici anni.

Le regole e le modalità del gioco sono state stabilite da I fiö e i fiulatt d’la lippa, che sovrintendono alla parte tecnica e agonistica.

Venerdì 8 settembre, dalle 19, sarà aperto il Ristopalio, gestito dalla Pro Loco di Mede , attivo in Piazza Costituzione, e funzionante anche il sabato sera e la domenica a pranzo e cena.

La serata presso la Piazza Repubblica si aprirà alle 20.30 con una danza tipica del Piemonte e Lombardia a cura della Ginnastica Ritmica Sannazzarese, poi, alle 21, è prevista una gara di giochi antichi fra ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado che si sfideranno per stabilire gli abbinamenti dei rioni al gioco d’la Ciaramela di domenica 10.

Alla squadra vincitrice andrà il primo premio, mentre un piccolo riconoscimento andrà a tutti i partecipanti.

Sabato 9 settembre sarà una giornata ricca di eventi, che inizieranno alle 16, quando il centro Amisani inaugurerà una mostra dedicata a un particolare ambito della storia medese e della Lomellina.

Ma il sabato del Palio è la giornata dedicata ai rioni, già da ora impegnati nell’allestimento degli angoli caratteristici, ricostruzioni della vita contadina e di antichi mestieri.  Ricostruzioni sempre visitate da molti medesi e turisti che rivivono, con un pizzico di nostalgia, immagini di un passato non troppo lontano. Indescrivibile lo stupore dei bambini che scoprono attrezzi e luoghi ormai quasi dimenticati.

Inoltre è prevista la presenza delle bancarelle dei negozi medesi, con l’organizzazione del concorso vetrine, una giuria giudicherà sia le vetrine che gli angoli, per poi stilare graduatorie e vincitori.

La piazza, per tutta la giornata di sabato, non avrà momenti di attività per consentire al pubblico di visitare gli angoli e non essere distratto da eventi alternativi.

Il momento clou del palio, domenica 10 settembre, partirà la mattina presto, con l’ingresso dei Rioni e dei loro figuranti in Piazza Repubblica, dove è prevista la consegna del Palio alla madrina alle 9.45, poi alle 10.20, ci si sposterà presso la chiesa parrocchiale per assistere alla Santa Messa, dove si terrà la benedizione del Palio da parte di Don Renato Passoni, da sempre uno dei momenti più significativi della manifestazione.

Nel pomeriggio alle quindici l’appuntamento sarà con la sfilata storica, che verrà presentata e commentata in tre punti, Piazza Repubblica, Piazza XX settembre e Piazza Marconi, oltre ad essere arricchita dal passaggio delle carrozze d’epoca.

Verso le 16, presso lo Stadio Ugo Fantelli, inizierà il gioco D’la Ciaramela che decreterà il rione vincitore del Palio.

Infine, in Piazza Repubblica, alle 21.30, si terrà la cerimonia di premiazione di tutti i vincitori.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.