• Eventi
  • Pavia Uno : Uno con l’archivio Chiolini
  • Eventi
  • Pavia Uno : Uno con l’archivio Chiolini

Pavia Uno : Uno con l’archivio Chiolini

chiolini uno uno 1Giugno vede un nuovo appuntamento dell'iniziativa Uno: Uno. A tu per tu con l'opera, organizzata dai Musei Civici del Castello Visconteo.

Dal 2014, Uno:Uno. A tu per tu con l'opera, con il prezioso sostegno dell'associazione Amici dei Musei Pavesi, ha conquistato sempre più il pubblico, mostrando una crescente partecipazione ai singoli appuntamenti.

Il quinto appuntamento del 2017, previsto per domenica 25 giugno alle 16.30, presso i Musei Civici pavesi, sarà un viaggio tra gli scatti provenienti da una serie di campagne fotografiche realizzate a partire dal 1933 dell’Archivio storico Guglielmo Chiolini.

L'approfondimento del tema della moda neo-rinascimentale visto attraverso la fotografia è legato a doppio filo alla mostra Haveria carissimo vederla in questo habito. Dettagli di moda alla corte dei Visconti e degli Sforza, così i costumi viscontei - sforzeschi di re, regine damigelle, paggi, capitani, uomini d'armi saranno i protagonisti degli scatti, dove il lusso, la fantasia e la fastosità emergono nelle istantanee in bianco e nero.

Le immagini dell’incontro provengono dall'archivio dei Musei Civici di Pavia dedicato a Guglielmo Chiolini, con ben 880.000 immagini fotografiche tra positivi, negativi e diapositive, eseguite dal noto fotografo professionista a partire dalla metà degli anni Venti e sino agli anni Ottanta.

Inizialmente il fotografo s’interessò a una serie di paesaggi con il fiume Ticino e del territorio pavese, poi passò alle manifestazioni e ai personaggi della vita politica e sociale dei primi decenni del Novecento, oltre a notevoli vedute della città.

Guglielmo Chiolini non era solo un maestro della fotografia, ma anche un acuto osservatore della vita e della società pavese di allora.

Ad esempio la campagna fotografica dedicata alla Celebrazione Nazionale per il primo centenario della nascita di Tranquillo Cremona del 1938 svoltasi presso il Castello Visconteo di Pavia vedeva damigelle, paggi e numerosi personaggi vestiti in costume visconteo - sforzesco, tra le allestite scenografie neo-quattrocentesche ideate allo scopo di rendere omaggio a Re Vittorio Emanuele III, presente alla cerimonia inaugurale della mostra pavese.

Inoltre vari personaggi in costume d'epoca viscontei - sforzeschi erano presenti anche alla cerimonia ufficiale di apertura del 3 settembre dei Giochi Universitari Internazionali di Torino del 1933, oltre che al Carnevale goliardico di Pavia dello stesso anno, al maggio della Goliardia del 1947 e al Palio dell'Oca del 1958.

La conferenza sarà presentata dalla dottoressa Roberta Manara.

L'ingresso a Uno: Uno sarà gratuito per tutti i possessori della My Museum Card, la carta che a soli 18 euro permette di visitare i Musei Civici del Castello Visconteo per 365 giorni e, come una vera e propria tessera fedeltà, consente l'accesso illimitato alle collezioni museali e alle mostre organizzate dai Musei Civici, la partecipazione gratuita a tutti gli eventi collaterali e riduzioni speciali per le mostre delle Scuderie e gli acquisti al bookshop.

Per chi non fosse in possesso della MY Museum Card., l'iniziativa sarà aperta al costo simbolico di un euro, come un piccolo contributo alla salvaguardia del patrimonio artistico e culturale di Pavia.

Il ritrovo è previsto presso la biglietteria dei Musei Civici alle 16.30, senza bisogno della prenotazione. 

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.